Dottorato di ricerca SDA

Borse di studio e benefit

Il Dottorato di Ricerca rappresenta il terzo livello della formazione universitaria. Il percorso ha una durata legale di tre anni accademici. L’Università di Macerata assicura, compatibilmente con le risorse finanziarie esistenti in bilancio, il cofinanziamento delle spese sostenute per l’attività di formazione e di ricerca, in sede e fuori sede, durante lo svolgimento del corso di dottorato.

I dottorandi regolarmente iscritti ai corsi di dottorato attivati dall’Università di Macerata ai sensi del DM 45/2013 possono fruire dei seguenti contributi per le attività di formazione e ricerca.

    

Borsa di studio di Ateneo

L'Ateneo bandisce annualmente un numero di borse di studio per la frequenza dei corsi di dottorato che deve essere almeno pari al 75% dei posti disponibili per ciascun corso attivato. Le suddette vengono assegnate in base alla graduatoria di merito del concorso ed i beneficiari sono chiamati a frequentare il corso di dottorato di ricerca in via esclusiva e a tempo pieno.

L'importo minimo della borsa di studio è stabilito dal MIUR ed ammonta ad € 15.343,28 comprensivi degli oneri INPS a carico del percipiente, che vengono versati alla Gestione Separata INPS dall'Ente erogatore della borsa, all'atto di liquidazione della stessa. Tale disposizione impone l'obbligo di iscrizione alla gestione separata (vedi sito INPS da parte del dottorando beneficiario della borsa, entro 30 giorni dalla comunicazione dell'ammissione ai corsi di dottorato da parte dell'Università (vedi Circolare INPS n. 101 del 05.05.1999).

Il dottorando è anche tenuto a fornire all'Ufficio preposto i propri dati bancari.

L'assegnazione della borsa di studio deve essere confermata al termine del primo anno di corso, in sede di valutazione dei dottorandi beneficiari per l'ammissione all'anno successivo, da parte del Collegio dei docenti.

L'erogazione della borsa è effettuata, al termine di ciascun mese di attività, sul conto corrente intestato (o cointestato) al beneficiario, il quale è tenuto quindi a fornire le indicazioni bancarie e previdenziali connesse e a comunicare ogni eventuale variazione delle stesse tempestivamente. L'accredito è previsto il giorno 25 di ciascun mese.

    

Borsa di studio programmi regionali Eureka e Dottorati Innovativi

La Regione Marche seleziona progetti di ricerca applicata definiti con aziende del territorio, da realizzare grazie al co-finanziamento di borse di studio in seno ai corsi di dottorato istituiti dagli Atenei.

Programma Regione Marche Eureka

Il programma regionale Dottorati Innovativi marchigiani seleziona progetti innovativi di ricerca applicata in collaborazione tra più università regionali e con imprese.

Dottorati innovativi a caratterizzazione industriale

    

Maggiorazione della borsa di studio per mobilità di ricerca all’estero

È prevista per tutti i dottorandi titolari di borsa di studio una maggiorazione della quota giornaliera della borsa nei periodi di studio e ricerca all'estero, effettuati durante i tre anni di corso, per un massimo di 18 mesi complessivi nel triennio.

La maggiorazione consiste nell’incremento del 30% dell’importo giornaliero della borsa di studio, corrispondente a € 12.61 lordi, per ogni giorno di permanenza all’estero debitamente certificato. Viene erogata al termine della permanenza all’estero e subordinatamente alla richiesta di liquidazione corredata della copia dei titoli di viaggio, contestualmente al pagamento di una mensilità della borsa di studio. La richiesta deve essere presentata entro 10 giorni dalla conclusione della mobilità

    

Contributo per la mobilità di ricerca all’estero dei dottorandi non titolari della borsa di studio

A partire dal ciclo XXXII i dottorandi non titolari di borsa di studio, fin dal primo anno di corso, possono fruire di un contributo per la mobilità internazionale a sostegno delle spese sostenuteIl contributo non si applica agli studenti iscritti in co-tutela di tesi in-coming.

L’entità del contributo è calcolata sulla base degli stessi parametri della maggiorazione della borsa di studio, ovvero corrisponde a € 12.61 giornaliere, per un massimo di 18 mesi nel triennio.

La modalità di erogazione del contributo è esclusivamente sotto forma di rimborso analitico delle spese sostenute e documentate in originale. La richiesta deve essere presentata entro 10 giorni dalla conclusione della mobilità

      

Budget per attività di ricerca

A partire dal ciclo XXIX, tutti gli iscritti ai corsi, che risultino in regola con l’iscrizione, possono beneficiare di un budget individuale per la ricerca. Il budget non si applica agli studenti iscritti in co-tutela di tesi in-coming.

A partire dal secondo anno di corso (data formale di inizio 1 novembre) è previsto un contributo annuale massimo di 1.534,33 Euro corrispondente al 10% dell’importo della borsa di studio. All’inizio del terzo anno è prevista una seconda quota di pari importo, cumulabile con la porzione non fruita dell’anno precedente, da utilizzare entro il 31 ottobre dell’ultimo anno di corso.

Le spese sostenute e documentate si riferiscono ad attività che debbono svolgersi e concludersi entro il termine finale del 31 ottobre del III anno di corso.

È escluso il riconoscimento nel biennio di un importo superiore a 3.068,66 Euro.

Il budget può essere utilizzato per esigenze compatibili con le finalità del corso, nel rispetto di quanto previsto dalle norme di contabilità pubblica e dai regolamenti di Ateneo.

Tipologia delle spese ammesse a rimborso:

  • Spese di mobilità per la ricerca sia in Italia che all’estero,
  • Spese per l’iscrizione a convegni, sia in Italia che all’estero,
  • Spese per l’iscrizione a corsi di formazione, a summer/winter school, a corsi di perfezionamento della lingua straniera,
  • Spese per l’acquisto di materiale bibliografico,
  • Spese di pubblicazioni.

   

La modalità di erogazione del contributo è esclusivamente sotto forma di rimborso analitico delle spese sostenute e documentate in originale.

Per l'utilizzo del budget si invita a rispettare quanto stabilito dalle linee guida sui contributi a sostegno della formazione e della ricerca:

Vademecum sui contributi a sostegno della formazione e della ricerca per i dottorandi

Regolamento per la disciplina delle modalità di conferimento e di trattamento economico degli incarichi di missione

     

Programma UniMC di potenziamento della mobilità internazionale (CIMI)

L’Università di Macerata offre un supporto economico per il potenziamento della mobilità internazionale dei dottorandi, tramite un avviso per l’attribuzione di contributi per lo svolgimento di attività di ricerca all’estero, riservato a dottorandi regolarmente iscritti ai corsi dell’Università di Macerata.

Il programma è finalizzato ad agevolare la mobilità internazionale presso Università, Centri di ricerca e Istituzioni e Organismi internazionali, pubblici e privati, per lo svolgimento di attività di studio e di ricerca nell’ambito del percorso formativo dottorale.

Il contributo è detto integrativo in quanto può essere cumulato con gli altri strumenti finanziari previsti in materia (maggiorazione della borsa di studio e budget individuale per la ricerca) ed è pensato per sostenere, su base competitiva, quei progetti di studio e di ricerca particolarmente onerosi dal punto di vista economico (es. mobilità extra-europee, mobilità di lunga durata, mobilità che prevedono ingenti costi per ottenere i visti, ecc.).

Avviso anno 2020

 Commissione di concorso

Ultimo aggiornamento  2020/05/20 10:47:53 GMT+2
Dona il tuo 5 per mille
all’Università di Macerata
Destiniamo le risorse derivanti dal 5 x mille
al potenziamento dei programmi di ricerca
per sostenere i nostri migliori talenti
Come fare Apponi la tua firma nel riquadro
"Finanziamento della ricerca scientifica e della
Università" con questo codice fiscale
00177050432