Dottorato di ricerca SDA

La ricerca applicata

La ricerca scientifica sviluppata nell’ambito dei corsi di Dottorato può costituire una risorsa di innovazione, di scambio di conoscenze e competenze per gli enti, le pubbliche amministrazioni, le imprese e le associazioni di categoria.

Ai sensi dell’art. 1 comma 3 del DM 45/2013 "il dottorato di ricerca fornisce le competenze necessarie per esercitare attività di ricerca di alta qualificazione presso soggetti pubblici e privati, nonché qualificanti anche nell'esercizio delle libere professioni".

Più specificamente, l’art. 11 stabilisce che "le Università possono attivare corsi di dottorato in convenzione con imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo, possono attivare corsi di dottorato industriale con la possibilità di destinare una quota dei posti disponibili, sulla base di specifiche convenzioni, ai dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione, che sono ammessi al dottorato a seguito di superamento della relativa selezioneÈ inoltre prevista  la possibilità di attivare corsi di dottorato in apprendistato con istituzioni esterne e imprese. I contratti di apprendistato, nonché i posti attivati sulla base delle convenzioni sono considerati equivalenti alle borse di dottorato ai fini del computo del numero minimo necessario per l'attivazione del corso".

La collaborazione scientifica tra Università di Macerata e i partner, pubblici e privati, si attua:

  1. mettendo loro a disposizione le competenze innovative ed altamente qualificate su temi scientifici promossi e di loro interesse;
  2. sostenendo l’innovatività e la competitività nel settore di riferimento attraverso il miglioramento di prodotto o di processo derivante da attività di ricerca e sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico;
  3. rafforzando la collaborazione università-imprese nell’area regionale per sviluppare risultati di ricerca innovativi per il sostegno del territorio.

Il soggetto interessato deve definire il programma di ricerca insieme all’Università e formalizzarne il finanziamento, mediante una specifica convenzione preceduta, di norma, da una lettera di intenti.

Modello lettera di intenti

Modello di convenzione

La collaborazione tra Università ed Imprese od Enti si sviluppa attraverso la promozione di una tematica scientifica attuata dal dottorando di ricerca selezionato. Il partner può finanziare l’importo integrale della borsa di studio triennale (dell’importo di circa € 68.000 anche rateizzato su tre annualità), ovvero co-finanziarla al 50%.

I finanziatori possono partecipare alla selezione del dottorando che beneficerà della borsa di studio. L’impresa individua al proprio interno un supervisore del dottorando che collabora in stretto rapporto anche con il tutor accademico.

Emanazione bando per l’ammissione ai corsi Ph.D

a cadenza annuale, di norma nel mese di maggio

Scadenza candidature

prima finestra: fine giugno – seconda finestra: fine agosto

Procedure di ammissione

prima finestra: entro luglio – sseconda finestra: entro settembre

Inizio corsi

1 novembre di ciascun anno

Durata legale dei corsi

tre anni accademici 

Ultimo aggiornamento  2020/05/20 10:47:48 GMT+2
Dona il tuo 5 per mille
all’Università di Macerata
Destiniamo le risorse derivanti dal 5 x mille
al potenziamento dei programmi di ricerca
per sostenere i nostri migliori talenti
Come fare Apponi la tua firma nel riquadro
"Finanziamento della ricerca scientifica e della
Università" con questo codice fiscale
00177050432