Cittadinanza, democrazia, disuguaglianze e welfare

02_duy-pham-Cecb0_8Hx-o-unsplash.jpg

Questa area di ricerca comprende studi multidisciplinari e inter-settoriali su temi quali: cittadinanza inclusiva, sicurezza e partecipazione dei cittadini alla costruzione della democraziadiritto alla cittàwelfare e città tecnologiche; tutela dei diritti sociali e divieto di discriminazioneimpatto dell’innovazione tecnologica sulle politiche di governance, a livello locale, europeo e internazionale; ruolo dell’Europa nella costruzione della democrazia e della pace nel mondo.

La democrazia e la pace costituiscono valori fondamentali dell’Unione, riconosciuti dai Trattati fin dalla costituzione della CEE. Da ultimo, il Trattato di Lisbona (art. 2) stabilisce che l’Unione “[…] si fonda sui valori della dignità umana e della libertà, della democrazia, dell'uguaglianza, dello Stato di diritto e del rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. […]” e pone la persona e il cittadino al centro delle politiche d’integrazione.

In questa direzione, il Pilastro Europeo dei Diritti Sociali esprime principi per assicurare l’uguaglianza tra i cittadini, la lotta all’emarginazione, il buon funzionamento del mercato del lavoro ed elevati sistemi di protezione sociale nell’Europa del XXI secolo.

Gli stessi valori sono promossi nella Strategia Europea Globale, dove si sottolinea l’intima relazione tra democrazia e pace nel mondo e la necessità di un approccio integrato a questi temi.

La democrazia e il benessere dell’Europa richiedono la cooperazione tra istituzioni, attori privati e cittadini, non solo a livello europeo ma anche nazionale e locale, per la costruzione di comunità più coese e inclusive, capaci di affrontare le sfide della crisi economica, del cambiamento demografico, delle migrazioni, dell’innovazione tecnologica preservando allo stesso tempo l’identità locale e l’unione dei popoli europei (Uniti nella diversità).

PROGETTI

INVOTUNES: National trade union involvement in the European Semester

CHALLENGE

LEADER: Learning diversity: a case study of refugee students in a primary school

ADA: Antitrust damages actions: interdisciplinary training of European Judges on implementation of EU rules

DEPIT: Designing for Personalization and Inclusion with Technologies

Child in Mind: Self-learning resources for informal childminders

PrevDrop: Detecting and Preventing Drop out from Higher Education or Supporting Students to Switch Successfully to VET

GRAGE: Grey and green in Europe: elderly living in urban areas

ESPAQ: Enhancing Students Participation in Quality Assurance in Armenian HE

The Europeanization of Private International Law of Successions

CHETCH: China and Europe taking care of healthcare solutions

CARER +: Ageing well in the community and at home: developing digital competences of care workers to improve the quality of life of older people

Protecting young suspects in interrogations: a study on safeguards and best practice

STAY IN: Students Guidance at University for Inclusion

Equality as a standard for good local governance

IN PATH: Intelligent Pathways for better inclusion

SINC@HE: Support and Inclusion of Students with disabilities at higher education institutions in Montenegro

Construire un developpement possible: création d’un Système Permanet de Solidarieté Internationale et de Coopération Décentralisée au développement

RETI

GUNI (Global University Network for Innovation).

EPF (Economic Policy Forum)

OSSREA (Organization for Social Science Research in Eastern and Southern Africa).

Echalliance (European Connected Health Alliance)

CENTRI

Centro interdipartimentale di ricerca sull’Africa

Centro di documentazione europea (C.D.E.)

Centro di studi su Istituzioni e società (StatutoElenco dei ComponentiDisposto di nomina del Coordinatore)

Centro di studio e di ricerca sulla giustizia minorile (StatutoElenco dei Componenti,Disposto di nominadelCoordinatore,Variazione Elenco dei Componenti)

Laboratorio di Storia, Economia e Società dell'Europa Mediterranea e Orientale - "LEMO" e Centro di Documentazione sui Partiti Politici nelle Marche in età contemporanea

Osservatorio sulle migrazioni - IMAGO

Centro interdipartimentale Laboratorio Fausto Vicarelli

Centro Interdipartimentale di ricerca sull'Adriatico e il Mediterraneo (CIRAM)

Laboratorio di chimica tossicologica forense e medicina forense (Disposto di nomina del Coordinatore)

Centro Interdipartimentale di ricerca per il Terzo Settore e l'Economia Civile (CITeSECStatutoElenco partecipanti e D.R. di istituzione n. 391 del 6 novembre 2019 e Atto costitutivo

Centro interdipartimentale di studi costituzionali

Photo by Duy Pham on Unsplash

Ultimo aggiornamento  2020/03/19 11:58:21 GMT+2
Dona il tuo 5 per mille
all’Università di Macerata
Destiniamo le risorse derivanti dal 5 x mille
al potenziamento dei programmi di ricerca
per sostenere i nostri migliori talenti
Come fare Apponi la tua firma nel riquadro
"Finanziamento della ricerca scientifica e della
Università" con questo codice fiscale
00177050432