Ateneo sostenibile

Confronto per il miglioramento

Quanti operano per l’Università degli Studi di Macerata sono da tempo impegnati in un attento confronto interno ed esterno, finalizzato all’individuazione di strumenti utili per il continuo miglioramento, nella prospettiva di una sempre più ampia sostenibilità sociale, ambientale, economica.

Analisi e rendicontazione

Nel 2008  è stato avviato il processo di rendicontazione sociale,  con una sperimentazione – riferita all’esercizio 2007 – nell’area della ricerca scientifica. Il reporting, in seguito esteso a tutti gli ambiti di attività, è sempre stato fondato sulla partecipazione interna e sul coinvolgimento delle parti, e impostato curando attentamente l’analisi dei punti di migliorabilità, la programmazione per il periodo futuro, il riferimento ai dati nella dimensione del confronto.

Elementi di forte caratterizzazione dell’esperienza di rendicontazione dell’Ateneo di Macerata sono senz’altro riconducibili all’elevata pervasività del processo attivato. Tale processo, che ha anche contributo a porre utili basi per successive forme di rendicontazione richieste dalla legge, è oggi in fase di riformulazione soprattutto nella prospettiva dell’ integrazione con il sistema di Monitoraggio  Integrato di Ateneo.

Cultura della sostenibilità

Sempre nella prospettiva del dialogo, nel 2015/16 è stato realizzato il progetto Green Unimc, laboratorio di idee per una Green University e, in senso più ampio, per promuovere e valorizzare il contributo che UniMC può fornire all'evoluzione della cultura in tema di sostenibilità e proiezione verso il futuro. I risultati della consultazione interna sono disponibili nella sezione di questo sito dedicata al progetto.

Le proposte ricevute sono state approfondite ed articolate da parte del gruppo di lavoro e poi discusse durante gli incontri con i partecipanti. Le priorità individuate e gli interventi proposti, riguardano soprattutto i seguenti temi:

  • educazione alla sostenibilità ambientale e alimentare;
  • risparmio energetico e utilizzo di fonti alternative di energia in Ateneo;
  • formazione interna all’utilizzo di software open source;
  • progressiva riduzione interna del consumo di carta e ricariche per stampanti;
  • riduzione dell’impatto dei trasporti collegati all’attività di Unimc;
  • controllo del pieno ed equilibrato utilizzo delle risorse d’Ateneo.

Collaborazione e rete

Nella direzione della collaborazione,  l’Ateneo di Macerata aderisce alla Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile (RUS) già dalla sua costituzione, perfezionata con Accordo del 2017. Finalità principale della Rete, secondo l’articolo 3 dell’Accordo stesso,  “è la diffusione della cultura e delle buone pratiche di sostenibilità, sia all’interno che all’esterno degli Atenei (a livello urbano, regionale, nazionale, internazionale), in modo da incrementare gli impatti positivi in termini ambientali, etici, sociali ed economici delle azioni poste in essere dagli aderenti alla Rete, così da contribuire al raggiungimento degli SDGs, e in modo da rafforzare la riconoscibilità e il valore dell’esperienza italiana a livello internazionale” .

Ultimo aggiornamento 24 luglio 2018
Dona il tuo 5 per mille
all’Università di Macerata
Destiniamo le risorse derivanti dal 5 x mille
al potenziamento dei programmi di ricerca
per sostenere i nostri migliori talenti
Come fare Apponi la tua firma nel riquadro
"Finanziamento della ricerca scientifica e della
Università" con questo codice fiscale
00177050432