Centri di Ricerca

In Ateneo sono attivi diversi Centri di ricerca interdisciplinari, interdipartimentali e interateneo.

China Center

china-center.pngIl China Center è un polo per la ricerca e la formazione, a carattere multidisciplinare, che nasce con il fine di valorizzare le competenze e le conoscenze maturate nel corso degli anni dai ricercatori dell’Università di Macerata in vari campi e settori aventi ad oggetto la Cina. Diritto, economia, politica, international business, sono solo alcuni esempi delle discipline trattate.

Centro di documentazione e ricerca sulla storia del libro scolastico e della letteratura per l’infanzia (CESCOM)

centro-infanzia.jpgIl Centro di documentazione e ricerca sulla storia del libro scolastico e della letteratura per l’infanzia è un organismo specializzato in grado di promuovere l’avvio di indagini mirate e di alto livello scientifico in una serie di settori di punta della ricerca storico-educativa e scolastica internazionale.

Centro di documentazione e Ricerca sull'Archeologia dell’Africa Settentrionale (CAS) "Antonino Di Vita"

Logo_CAS.pngIl Centro si propone di conservare, catalogare e classificare, rendendola consultabile agli studiosi, e valorizzare la insostituibile - e unica in Italia - documentazione archeologica e storica dell'Africa Settentrionale, avendo come principale riferimento la Libia.

Centro di documentazione e ricerca religioni e società nell'età moderna

Il Centro si propone di agire da promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio delle seguenti linee di indagine: origini e sviluppi dei rapporti tra le religioni e le culture dell’Oriente e dell’Occidente in età moderna (secoli XVI-XIX), e studio delle relazioni fra società civile e società religiosa all’interno di specifiche analisi di caso.

Centro di documentazione europea (C.D.E.)

Il Centro raccoglie la documentazione ufficiale dell’UE di cui è depositario ufficiale e la rende accessibile non solo al pubblico universitario (docenti, ricercatori, studenti) ma anche a una utenza più vasta (scuole, imprese, ordini professionali, associazioni, partiti); in sinergia con altre reti della Commissione, fornisce informazioni sugli orientamenti e scelte delle politiche europee per favorire un'ampia partecipazione dei cittadini al dibattito sul futuro dell'Unione.

Centro Interdipartimentale di ricerca per il Terzo Settore e l'Economia Civile (CITeSEC)

Il Centro si propone di agire da promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio del Terzo Settore e di promuovere negli ambiti disciplinari coinvolti attività di innovazione della didattica.

Centro di Documentazione sui Partiti Politici nelle Marche in età contemporanea e Laboratorio di Storia, Economia e Società dell'Europa Mediterranea e Orientale - "LEMO"

L'obiettivo del Centro è promuovere la raccolta del materiale archivistico e documentario prodotto dai partiti e dai movimenti politici che hanno operato nella Regione Marche dal secondo dopoguerra ad oggi, impedirne la dispersione e garantirne l'accessibilità agli studiosi.

Centro di documentazione, ricerca e didattica nel campo delle professioni educative e formative

il Centro promuove attività di ricerca intersettoriali, interdisciplinari e internazionali nei campi della pedagogia generale e sociale, della didattica, delle tecnologie, della multimedialità e della pedagogia speciale; sviluppo e implementazione di percorsi di formazione per educatori e professionisti inseriti in contesti socio-educativi (famiglie, scuole, comunità, organizzazioni e istituzioni) volti anche alla presa in carico e all’inclusione di persone con disabilità; documentazione e socializzazione di ricerche, studi comparati e buone prassi.

Centro di ricerca in psicologia della comunicazione e semiotica del testo "Janos Sandor Petofi"

petofi.pngIl Centro si propone di promuovere la ricerca sulla psicologia della comunicazione e la semiotica del testo, in particolare sulle interazioni dialogiche e dei testi scritti, sugli approcci semiotico-testologici allo studio del linguaggio; sulle tecniche di ontologia e filosofia della mente, quali ad esempio la natura delle proposizioni, dei concetti, dei ruoli tematici, degli oggetti fittizi, dei mondi possibili; sull’adozione di una prospettiva interdisciplinare.

Centro di Ricerca su Didattica, disabilità e inclusione e tecnologie educative

 Il Centro si propone di agire da promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio della didattica, con un’attenzione particolare ai processi di apprendimento e insegnamento, alla progettazione, alla professionalità docente, all’inclusione, alla disabilità e alle tecnologie educative.

Centro di ricerche interdipartimentale Italia - Argentina (CRIA) 

Il Centro si propone di agire da promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio dei rapporti tra Italia e Argentina ed in particolare sulle migrazioni che hanno interessato i due paesi.

Centro di studi su Istituzioni e società

Il Centro si propone di agire da catalizzatore e promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio dei rapporti tra le istituzioni giuridiche e i processi di cambiamento sociale muovendo da una prospettiva sociologico-giuridica e avvalendosi di un approccio comparativo.

Centro interdipartimentale di studi Costituzionali

studi-cost.pngIl Centro di Studi costituzionali ha lo scopo di promuovere e coordinare la ricerca intorno ai temi del costituzionalismo contemporaneo. Le attività si concentrano su alcuni temi in particolare: tutela dei diritti e delle libertà fondamentali, assetto della forma di governo, sistema delle fonti normative, rapporti fra i livelli di governo, giurisprudenza della Corte costituzionale.

Centro di studio e ricerca sulla Giustizia minorile

Il Centro si propone di promuovere e coltivare lo studio, la documentazione, il dibattito scientifico sulla giustizia minorile, anche con riferimento alla ricerca interdisciplinare e comparata; favorire gli scambi internazionali di docenti, ricercatori e giovani laureati nelle materie afferenti al suddetto settore; contribuire alla formazione degli operatori specializzati in materia di giustizia minorile; formulare proposte di revisione legislativa; promuovere la creazione di una biblioteca specialistica e di un centro di documentazione informatizzato.

Centro interdipartimentale di ricerca sull’Africa (CIRA)

africa.pngIl Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Africa si propone di agire da catalizzatore e promotore delle attività di ricerca realizzate in Ateneo su temi collegati all'Africa, anche nelle sue manifestazioni diasporiche e nelle sue relazioni con altri contesti geografici e culturali. 

Centro Interdipartimentale di ricerca sull'Adriatico e il Mediterraneo (CIRAM)

ciram.jpgIl CiRAM è un polo per la ricerca e la formazione, a carattere interdisciplinare. Esso si propone di agire da catalizzatore e promotore delle attività di ricerca realizzate nell'Ateneo di Macerata su temi collegati alla regione adriatica e mediterranea e alle aree geografiche limitrofe (c.d. Mediterraneo allargato),

Centro interdipartimentale di Studi e ricerche per l’innovazione, la digitalizzazione, l’internazionalizzazione e il management (CEIDIM)

ceidim.png
Il Centro di Studi costituzionali ha lo scopo di promuovere e coordinare la ricerca intorno ai temi del costituzionalismo contemporaneo. Le attività si concentrano su alcuni temi in particolare: tutela dei diritti e delle libertà fondamentali, assetto della forma di governo, sistema delle fonti normative, rapporti fra i livelli di governo, giurisprudenza della Corte costituzionale.

Centro interdipartimentale di studi Italo-Americani (CISIA)

cisia.pngIl Centro ha come finalità l’investigazione delle relazioni e degli scambi tra l’Italia (nel contesto europeo), gli Stati Uniti e gli altri Paesi delle Americhe. Il suo principale campo di ricerca è la circolazione di persone, idee, modelli politici ed economici, prodotti culturali, lingue naturali e artistiche, storie, tradizioni e miti che, attraverso adattamenti e trasformazioni, hanno innescato lo sviluppo di forme e pratiche innovative nelle società e nelle culture sulle due sponde dell’Oceano Atlantico.

Centro interdipartimentale Laboratorio Fausto Vicarelli

vicarelli.png
Il Centro interdipartimentale di ricerca "Laboratorio Fausto Vicarelli" ha come oggetto di interesse primario il rapporto fra credito, industria e finanza.

Centro Internazionale di Studi sulla Poesia greca e latina in età tardoantica e medievale

poesia-tardoantica.jpgIl Centro intende promuovere ricerche di carattere filologico-letterario sulla produzione poetica in lingua greca e in lingua latina nel periodo tardoantico e medievale.

Centro interuniversitario di ricerca sull’invecchiamento sano ed attivo  (CRISA)

Il Centro promuove e coordina indagini nel campo degli studi sociologici e gerontologici sul processo d’invecchiamento, con particolare riguardo alle tematiche dell’invecchiamento sano ed attivo, nella prospettiva dell’internazionalizzazione della ricerca e della creazione e partecipazione a reti di ricercatori coinvolti in bandi e progetti europei ed internazionali.

Centro Universitario di Studi Marittimi Adriatico-Ionici e dei Trasporti Trans-europei (CUSMAT)

cusmat.jpgIl CUSMAT, nel contesto della nuova realtà transnazionale marittima e trasportistica, si propone di agire da promotore di attività di ricerca e di formazione, teorica ed applicata, in collaborazione con altri enti ed istituzioni nazionali ed internazionali.

Centro Interdipartimentale di ricerca per la Valutazione delle Politiche Territoriali (VPT) 

Il Centro persegue finalità conoscitive, descrittive, interpretative, propositive, formative ed educative su temi collegati alle politiche territoriali. 

Laboratorio di Fonetica e Scrittura - LaFoS

lafos.jpgIl Laboratorio svolge, coordina e promuove attività di ricerca interdisciplinare e alta formazione scientifica nei campi della analisi di parlato spontaneo e semispontaneo con particolare riferimento al rapporto tra fonetica e fonologia e alla prosodia;produzione di voce sintetica e valutazione dei risultati attraverso test di percezione; messa a punto di metodi di rappresentazione della variazione del segnale fonoacustico nel tempo, anche in relazione al linguaggio musicale; analisi delle caratteristiche foniche del parlato di soggetti ipoacusici; raccolta, catalogazione e conservazione di banche dati foniche dell’italiano e dei suoi dialetti e di altre varietà linguistiche; trascrizione fonetica delle espressioni foniche linguistiche; studio della scrittura come rappresentazione del parlato, osservata in particolare nelle sue condizioni non standard o non convenzionali.

Laboratorio sulle politiche agricole, ambientali e alimentari “Ghino Valenti”

ghino-valenti.pngIl Centro effettua attività di ricerca su temi collegati a studi giuridici, economici e storici relativi alle politiche agricole, ambientali e alimentari nella loro dimensione internazionale, europea, nazionale e regionale.

Osservatorio sulle migrazioni - IMAGO

imago.pngIl Centro si propone di agire da promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio dei fenomeni migratori, mediante attività di ricerca empirica, teorica e applicativa, attraverso la promozione della partecipazione a bandi di ricerca, l'attivazione e il consolidamento di forme di collaborazione con enti e istituzioni, l'organizzazione e la  partecipazione diretta a convegni, seminari, cicli di conferenze.

Laboratorio di chimica tossicologica forense e medicina forense

Il laboratorio di Tossicologia forense dell’Istituto di Medicina legale dell’Università di Macerata svolge indagini di valenza chimico-tossicologica, per enti pubblici, e di carattere tossicologico forense con periti e consulenti tecnici nominati dell’Autorità giudiziaria. 

Centro interateneo per gli Studi Giuridici per i diritti dei consumatori

Il Centro nasce per favorire lo scambio di informazioni e la collaborazione con Dipartimenti, Istituti universitari, enti pubblici e privati che operano nel settore, associazioni dei consumatori, associazioni dei produttori, associazione degli industriali, camere di commercio, dell’industria e dell’artigianato, confartigianato, confcommercio.

Centro interateneo di documentazione sul pensiero economico italiano (CIPEI)

Il progetto si propone di affrontare la ricerca con un approccio di storia istituzionale dell'economia politica.

Centro di studi e documentazione sulla storia dell’Università di Macerata

 

Centro interateneo per la Storia delle Università italiane (CISUI)

Il Centro promuove la ricerca scientifica in ordine alla promozione e allo sviluppo della storia delle Università in Italia, dalle origini ad oggi.

Centro di ricerca interateneo per lo Studio delle utopie (CISU)

Il Centro promuove lo studio delle espressioni del pensiero utopico con attenzione multidisciplinare, in particolare per le istanze politiche di riforma, rinnovamento, progettazione sociale, e la diffusione di una contemporanea “cultura dell’utopia”, intesa quale peculiare istanza e pratica di avanzamento della giustizia, dei diritti fondamentali, del benessere e della pace, nella direzione del superamento dei pregiudizi che possono separare popoli, gruppi sociali e persone.

Centro Internazionale di Studi sulla Storia e l’Archeologia dell’Adriatico - CISA (in fase di costituzione)

Centro interateneo di studi sul simbolo

Il Centro promuove la ricerca su: Il simbolico e la mente: l’affacciarsi del simbolico, la sua origine e la sua produzione; dimensione cognitiva e speculativa del simbolico; unità e pluralità dei simboli; l’estetica dei simboli: stratificazione storica e variazioni semantiche; aspetto linguistico, visuale, extra e preverbale del simbolo; dimensioni pratica, etica, sociale, politica, giuridica, antropologica e religiosa del simbolico.

Centro Interateneo per lo studio della cultura e della controcultura postsovietica (CCCP)

Il Centro si propone di promuovere la ricerca scientifica nel campo letterario, artistico, culturale e storico della Russia post-sovietica.

Centro interuniversitario di Studi francescani (in fase di costituzione)

Centro di Ricerca su Didattica, disabilità e inclusione e tecnologie educative

Il Centro si propone di agire da promotore delle attività di ricerca su temi collegati allo studio della didattica, con un’attenzione particolare ai processi di apprendimento e insegnamento, alla progettazione, alla professionalità docente, all’inclusione, alla disabilità e alle tecnologie educative

Centro di documentazione, ricerca e didattica nel campo delle professioni educative e formative

 il Centro promuove la ricerca su valorizzazione e promozione di ricerche anche intersettoriali, interdisciplinari e internazionali nei campi della pedagogia generale e sociale, della didattica, delle tecnologie, della multimedialità e della pedagogia speciale; sviluppo e implementazione di percorsi di formazione per educatori e professionisti inseriti in contesti socio-educativi (famiglie, scuole, comunità, organizzazioni e istituzioni) volti anche alla presa in carico e all’inclusione di persone con disabilità; documentazione e socializzazione di ricerche, studi comparati e buone prassi.

Nei profili personali dei docenti è inoltre possibile conoscere le linee di ricerca individuali e le ulteriori esperienze e competenze in seno all'Ateneo.
Ultimo aggiornamento  2020/03/20 09:23:23 GMT+2
Dona il tuo 5 per mille
all’Università di Macerata
Destiniamo le risorse derivanti dal 5 x mille
al potenziamento dei programmi di ricerca
per sostenere i nostri migliori talenti
Come fare Apponi la tua firma nel riquadro
"Finanziamento della ricerca scientifica e della
Università" con questo codice fiscale
00177050432