Home Primo piano FILOSOFIA a MACERATA: continua il trend positivo

FILOSOFIA a MACERATA: continua il trend positivo

L'Università degli Studi di Macerata risulta ai vertici nazionali della Valutazione dell'Anvur, Agenzia di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (che ha preso in esame gli anni che vanno dal 2004 al 2010), in cima alla classifica Censis-Repubblica (che premia l'Università di Macerata per l'apertura verso l'estero, per le strutture e per i servizi) e ai primi posti della graduatoria del Sole24Ore.

Il nostro Ateneo si conferma, dunque, come una delle migliori Università italiane. A leggere i riscontri riportati si deve dire che buona è anche la posizioni rispetto alle prospettive occupazionali garantite agli studenti: quasi il 60% dei nostri studenti, infatti, in base ad un'indagine condotta da AlmaLaurea, trova un lavoro a solo un anno dal conseguimento del titolo.

Per quanto si possano sollevare perplessità sulle classifiche (come è stato fatto notare, il "comparare" comporta questioni di non semplice soluzione rispetto ai soggetti che si sceglie di confrontare tra loro e riguardo ai fattori rispetto a cui li si misura), il quadro complessivo è estremamente apprezzabile: come ha rilevato il Magnifico Rettore, Luigi Lacchè, stiamo procedendo nella direzione giusta.

Si segnalano, in particolare, gli ottimi risultati riportati, a tutti i livelli, dai Corsi di Laurea in Filosofia e in Scienze Filosofiche. Il nostro impegno per la didattica, per la ricerca e per l'internazionalizzazione ha avuto, in questo senso, un pieno riconoscimento a livello nazionale e internazionale.  In base alla valutazione del Censis, infatti, il corso di laurea in Filosofia è risultato ottavo in ambito nazionale, mentre per quanto riguarda la valutazione della ricerca l'ambito delle Discipline Filosofiche si è classificato quarto.

Certo, alcuni fattori logistici restano penalizzanti: ad esempio, il sistema dei trasporti che collega Macerata al proprio territorio ed alle altre regioni italiane andrebbe migliorato per favorire l'accesso di studenti fuori sede; inoltre un attento monitoraggio deve sempre essere fatto rispetto ai fattori di criticità, oggettivi e percepiti o potenziali, ma di certo la realtà universitaria maceratese, e in essa i corsi di laurea in Filosofia, si confermano capaci di coniugare "ben vivere" locale e apertura internazionale di grande prestigio, attenzione alla didattica ed al percorso singolare di ciascuno studente e profondità originale nella ricerca.

Fra i passi in avanti, si segnalano:

* L'attivazione di nuovi ordinamenti a partire dal prossimo anno accademico

* Il consolidamento di nuovi rapporti con la città ("Caffè filosofici") e con il mondo del lavoro (imminente l'attivazione di un Laboratorio di filosofia applicata)

* Il premio di studio Petöfi per l'iscrizione alla laurea magistrale

CARLA DANANI

inAteneo

InATENEO