Home Libri / Suggerimenti Roberto MANCINI, Le logiche del male. Teoria critica e rinascita della società, Rosenberg & Sellier, Torino 2012

Roberto MANCINI, Le logiche del male. Teoria critica e rinascita della società, Rosenberg & Sellier, Torino 2012

Che cos’è il male ? Come opera ? Si può arrivare a sconfiggerlo ? Il secolo scorso ha fatto emergere forme sistematiche e globali di dominio, di menzogna, di violenza, tanto da diffondere la credenza che esso sia invincibile. Il male non esiste come soggetto, eppure opera come se lo fosse. Sembra connaturato alla condizione umana, eppure è sempre una tortura non solo per chi lo subisce, ma anche per chi lo commette. Se un cammino di liberazione esiste, esso esige la maggiore lucidità possibile, in primo luogo per uscire dalla rassegnazione e dalla complicità.

Questo libro traccia la mappa di quelle “teorie critiche” della società e della condizione umana che, nel corso del Novecento, hanno lavorato a un’analisi organica del male storicamente prodotto. A partire dalla classica teoria critica della Scuola di Francoforte, tali ricerche hanno in vario modo cercato di svelare i meccanismi del male e di spiegarne la provenienza. Da Freud a Horkheimer e Adorno, da René Girard a Michel Foucault, da Hannah Arendt a Martin Buber, ognuna di queste prospettive offre un apporto tuttora imprescindibile per il risveglio della coscienza umana.

In questo libro per la prima volta si cerca di delineare l’orizzonte di una teoria critica integrata, che fa interagire tra loro queste diverse prospettive per giungere a una visione più ampia e attuale. Una visione che, anziché inseguire l’illusione di fornire una teoria definitiva, rimanda alla responsabilità come chiave della risposta da dare al male. La lucidità del pensiero, l’intelligenza della speranza, il coraggio di agire con la creatività della nonviolenza vengono così alla luce come quelle facoltà umane, fragili e forti, grazie alle quali diviene legittimo credere che il male non avrà l’ultima parola.

INDICE

Cap. I. L’idea di teoria critica

Cap. II. Il male nella natura: Sigmund Freud e la pulsione di morte

Cap. III. Il male nella razionalità: la Scuola di Francoforte e la critica del dominio

Cap. IV. Il male nella cultura: René Girard e la violenza civilizzatrice

Cap. V. Il male nel potere: Michel Foucault e i regimi della verità

Cap. VI. Il male alla fine della coscienza: Hannah Arendt e il totalitarismo che verrà

Cap. VII. Il male nell’anima: Martin Buber e l’autotentazione umana

Cap. VIII. Verso una teoria critica integrata

Cap. IX. Teoria critica e rinascita etica

Conclusione

inAteneo

InATENEO