Home Libri / Suggerimenti Roberto MANCINI, La fragilità dello SPIRITO

Roberto MANCINI, La fragilità dello SPIRITO

Il mondo globalizzato ha una sua struttura logica che bisogna saper leggere criticamente. Essa ha portato alla costruzione di una società dell’astrazione, dove i valori vivi e concreti (persone, animali, piante, relazioni) sono sacrificati a sistemi di potere che li riducono a strumenti e che automatizzano le procedure di sottomissione dei viventi. A riguardo la filosofia di Hegel ha tuttora molto da insegnare perché egli è il primo a diagnosticare il sorgere del regime dell’astrazione nella modernità. La critica dell’alienazione poi sviluppata da Marx ha la sua radice nella critica delle logiche sociali astratte svolta da Hegel stesso.

Questo libro apre una via d’accesso al suo pensiero, considerando anzitutto gli scritti giovanili e poi la Fenomenologia dello Spirito e la Scienza della logica, le due opere che più indagano la dialettica tra logica astratta e “Spirito” (Geist). Tale termine designa in Hegel la concretezza dell’identità tra verità e vita. Ciò che le religioni chiamano “Dio” per lui è lo Spirito, ossia il Pensiero vivente e universale. La Fenomenologia dello Spirito apre a chi ne percorre le pagine l’esperienza del viaggio del Geist attraverso le figure epocali che costituiscono le tappe della sua maturazione storica e dello sviluppo della coscienza umana. Si sperimenta così la possibilità di una comprensione per scene che di volta in volta fa emergere sia la tendenza della razionalità all’astrazione disgregatrice, sia la sua forza di guarigione in virtù della libertà dello Spirito di tornare a sé. Nell’analisi della Scienza della logica si coglie come la tendenza entropica all’astrazione che si assolutizza sia insita già nell’Idea, dunque nella condizione primigenia dello Spirito, e non sia semplicemente dovuta all’inadeguatezza della ragione umana.

Mentre l’esposizione manualistica della filosofia hegeliana la vede incentrata sull’idea di uno Spirito Assoluto trionfante nel mondo, qui si evidenzia che tale stereotipo è infondato. Dai testi considerati emergono non solo la libertà e la forza generativa del Geist, ma anche la sua fragilità, dato che è esposto, proprio come noi e la natura, all’eventualità che l’astrazione fine a se stessa prenda il sopravvento. Se ciò accade la vita intera perde la sua integrità spirituale e viene sottomessa alle logiche del potere. In questa rilettura delle opere hegeliane affiora, inattesa, una contraddizione tra società e storia, nel senso che la società moderna si affida alla razionalità astratta tipica del potere, mentre per Hegel la storia del proprio tempo sta pervenendo ormai all’età della pienezza della verità.  

Seguendo la critica della modernità, più che il tentativo hegeliano di prefigurare una superiore riconciliazione, il libro mostra come il filosofo tedesco ci insegni a diagnosticare lo stesso pericolo che oggi investe la società, nel suo disordine strutturale dovuto all’interazione tra cinque sistemi di potere globale: il mercato dell’economia finanziarizzata, la tecnocrazia, l’apparato dei media, la rete delle burocrazie, il sistema bellico della geopolitica. La logica di tali sistemi è la stessa dell’astrazione disgregatrice criticata da Hegel. Il testo spiega inoltre come da lui ci vengano alcune indicazioni preziose per riprendere il cammino verso una forma di società liberata, dove i viventi siano riconosciuti e rispettati.

 Indice

Abbreviazioni

Introduzione

Cap. I. Pensare con la vita
1. Il proprio tempo disappreso in concetti
2. La società dell’astrazione
3. Un mondo sospeso
4. Le fonti del pensiero hegeliano
5. Lo scandalo dell’amore
6. La scoperta dell’identità assoluta

Cap. II. La “Fenomenologia dello Spirito”: diagnosi e terapia della modernità
1. In viaggio nella verità
2. Un’autobiografia speculativa
3. Il sogno dello Spirito
4. Come nasce la libertà
5. La compensazione religiosa
6. L’età della ragione
7. Tra follia romantica e astrazione sociale

Cap. III. La “Scienza della logica”: dialettica dell’Idea e genesi dell’astrazion
1. La storia dell’Idea
2. Logica e storia
3. L’essere come apertura
4. Strada senza sbocco
5. Il vero inizio della libertà
6. Dalla quantità alla misura
7. Nel regno del concetto

Conclusione

Bibliografia
a) Opere di Hegel
b) Letteratura critica
c) Letture del mondo globale

 

IL LIBRO

Roberto MANCINI, La fragilità dello Spirito. Leggere Hegel per comprendere il mondo globale, FrancoAngeli, Milano 2019, pp. 258

 

inAteneo

InATENEO