Home Libri / Suggerimenti M. PAOLINI PAOLETTI, Leibniz. La metafisica dell’esistenza, Limina Mentis, Monza 2013

M. PAOLINI PAOLETTI, Leibniz. La metafisica dell’esistenza, Limina Mentis, Monza 2013

Il sistema metafisico di G. W. von Leibniz è una delle costruzioni filosofiche più originali e ardite di ogni tempo. In questo volume, si propone una sintesi accurata della riflessione leibniziana fondata sull'analisi della nozione di esistenza, con frequenti e dettagliati rimandi testuali a numerose opere del poliedrico pensatore. La descrizione dell'evoluzione storica di tale riflessione (debitrice del confronto con la Scolastica medievale e moderna, soprattutto con Duns Scoto rispetto alla nozione di possibilità) si accompagna ad uno sguardo sistematico sui problemi, sulle tesi e sulle argomentazioni che maggiormente la caratterizzano. Dopo aver esaminato quattro ambiti di indagine connessi alla nozione di esistenza (principio di individuazione degli enti, difesa della prova ontologica dell'esistenza di Dio, conoscibilità dell'esistenza del mondo esterno, principio di ragion sufficiente), lo studio si concentra sulle nozioni di monade e mondo, sulla concezione leibniziana della possibilità, sul rapporto tra Intelletto e Volontà divini, sui problemi relativi alla creazione del mondo ed alla sua bontà e, soprattutto, sulla visione leibniziana della perfezione come armonia (intesa come bilanciamento di varietà e unità). Nelle conclusioni, si tenta di fornire e difendere una versione della prova ontologica ispirata alle riflessioni dell'ultimo Leibniz e fondata sul rapporto tra le nozioni di armonia come perfezioni e di incompossibilità, nonché di discutere criticamente alcuni aspetti del suo pensiero.

INDICE

Introduzione
Abbreviazioni

I. Esistenza e individuazione

1) La Disputatio del 1663
2) L'existentia come principio di individuazione
3) Suárez sull'existentia e l'individuazione
4) Leibniz, l'individuazione e la distinzione di ragione
5) L'apertura di ampi orizzonti di indagine

II. L'esistenza è una perfezione

1) Ens ed essentia
2) La nozione di perfectio
3) La lettura leibniziana dell'argomento ontologico
4) L'existentia è davvero una perfezione?

III. L'esistenza del mondo esterno

1) Existentia, sensibilità, contingentia e spazio-tempo
2) Esistenza del mondo
3) Due problemi sull'esistenza del mondo esterno
4) Dalla mente, e non dal corpo

IV. La ratio existendi

1) La series rerum
2) I requisita ad existendum
3) La causa plena
4) Il principio di ragion sufficiente

V. Monadi e mondi

1) La substantia individualis
2) Le tre vie verso la definizione della substantia
3) Le monadi
4) I mondi
5) La monade ed il mondo

VI. Lo statuto dei possibili

1) Il tema dei possibili in Leibniz
2) Il necessitarismo di Wycliff, Spinoza e Hobbes
3) Il volontarismo di Descartes e la posizione di Suárez
4) Duns Scoto e la Scolastica moderna
5) La realitas dei possibili secondo Leibniz

VII. L'esistenza: esse extra causas

1) Difficoltà nel definire la nozione leibniziana di existentia
2) La perfectio come gradus realitatis
3) La harmonia come perfectio universi
4) Exigentia existentiae
5) Existentia mundi
6) Le proposizioni esistenziali
7) Esse extra causas

 

VIII. Alle radici dell'esistenza: creazione e libertà divina

1) Possibilità e libertà: Arnauld contra Leibniz
2) La libertà
3) Inclinazione e limite formale dei possibili
4) La creazione
5) Creazione e libertà: due problemi

Conclusioni

Bibliografia

inAteneo

InATENEO