Home Libri / Suggerimenti Giovanni LICATA (a cura di), L’averroismo in età moderna (1400-1700)

Giovanni LICATA (a cura di), L’averroismo in età moderna (1400-1700)

I saggi raccolti in questo volume costituiscono un contributo originale e innovativo alla storia dell’averroismo. Di questa complessa tradizione filosofica, che trasmette e sviluppa l’opera di Averroè (1126-1198) all’interno del pensiero ebraico e latino, vengono qui esaminati alcuni momenti salienti, non più circoscritti al Medioevo, ma estesi a pensatori rinascimentali (Elia del Medigo, Agostino Nifo) e moderni (Uriel da Costa, Spinoza e Adriaan Koerbagh). Al tempo stesso, gli studi qui presentati aprono ulteriori orizzonti per indagare l’influenza dell’averroismo nella formazione del pensiero di Spinoza e del movimento libertino europeo.

Contributi di Sara Barchiesi, Silvia Di Donato, Guido Giglioni, Giovanni Licata, Filippo Mignini, Omero Proietti, Mauro Zonta.

Indice

Mauro Zonta - La tradizione testuale del Commento medio di Averroè alla
Metafisica di Aristotele tra Quattrocento e Cinquecento

Silvia Di Donato - Traduttori di Averroè e traduzioni ebraico-latine nel dibattito
filosofico del XV e XVI secolo

Giovanni Licata - Elia del Medigo sull’eternità del mondo

Omero Proietti - Creazione eterna, ordine della natura, miracolo in Uriel da
Costa

Guido Giglioni - Haec igitur est nostra lex. Teologia e filosofia nel commento
di Agostino Nifo alla Destructio destructionum di Averroè

Sara Barchiesi - Ibn Tufayl “maestro di Averroè”. Diffusione dell’Epistola
di Hayy ibn Yaqzan in relazione alla tradizione averroistica

 Filippo Mignini - Een ligt schijnende in duystere plaatsen: Adriaan Koerbagh
tra averroismo e libertinismo

Giovanni LICATA (a cura di), L’averroismo in età moderna (1400-1700), prefazione di Filippo Mignini, Quodlibet, Macerata 2014, pp. 224

inAteneo

InATENEO