Home Libri / Suggerimenti BOMBACI, Juan Rof Carballo tra medicina e antropologia filosofica

BOMBACI, Juan Rof Carballo tra medicina e antropologia filosofica

Il libro verte sul pensiero del medico umanista spagnolo Juan Rof Carballo (1905- 1994), in cui assume capitale rilevanza la nozione di urdimbre. Sul piano tematico, esso si  riallaccia al volume nel quale Nunzio Bombaci delinea il contribuito offerto dallo stesso autore al dibattito sullo statuto epistemologico della psicoanalisi nonché all'affermarsi nel suo paese  di una prassi medica di impronta umanistica (Per una medicina dialogica. Juan Rof Carballo, scienziato e filosofo, Orthotes, Napoli-Salerno 2015). I due volumi costituiscono la rielaborazione della tesi del dottorato di ricerca in Filosofia e Teoria delle Scienze Umane, discussa nel 2015 presso l'Università di Macerata.
 La riflessione del clinico spagnolo prende avvio dalla constatazione che, più di ogni altro animale, l’essere umano è gravemente immaturo alla nascita e per sopravvivere ha bisogno di cure parentali intense e protratte nel tempo. In particolare, la relazione con la madre configura la urdimbre affettiva o primaria, l’“ordito” originario a partire dal quale si intesse la complessa trama di relazioni che l’essere umano instaura nella sua vita. In seguito si vanno strutturando la urdimbre di ordine, negli anni dell’infanzia e della fanciullezza, e la urdimbre di identità, durante l’adolescenza e la giovinezza. In virtù della urdimbre di ordine l’essere umano diventa capace di configurare il proprio mondo. Il terzo “strato” della urdimbre gli consente di conseguire una identità  definita.
L'autore del libro riconosce l'originalità della riflessione rofiana sul triplice “ordito”   ma ne rileva le lacune riguardo alle funzioni proprie della urdimbre di ordine e di identità. Tale“ordito” costituisce l’uomo quale essere originariamente aperto all’alterità ed esplica i suoi effetti soprattutto sulle modalità relazionali della persona. La nozione di urdimbre può quindi sussumere quel complesso di relazioni che l’uomo, quale essere dialogico, instaura nel corso della vita. Rof Carballo recensisce pure analogie e  differenze tra la urdimbre primaria e altre nozioni proposte da psicoanalisti, psicologi ed etologi (relazione originaria, relazione di oggetto, Diade madre-bambino, imprinting e altre). Si tratta di nozioni che si prestano a una proficua rielaborazione da parte del pensiero filosofico. Peraltro, il volume rende conto del dialogo a distanza che il clinico spagnolo instaura con Paul Ricoeur riguardo all'ermeneutica del mito, nonché con altri filosofi, tra i quali Martin Heidegger, Xavier Zubiri, Martin Buber e José Gaos.
L’amore materno improntato alla tenerezza, proprio della urdimbre primaria, è per Rof Carballo diatrofico poiché nutre, in senso ampio, il bambino e ne consente la crescita armonica. La tenerezza - “intessuta” di parole, baci e  carezze - svolge quindi una fondamentale funzione psicobiologica nella ontogenesi dell'essere umano. Va riconosciuta l’importanza della tenerezza anche nella filogenesi dell’homo sapiens,  specie affermatasi in virtù della cura materna suscitata dalla vulnerabilità del neonato. Poiché da adulto manifesta un’attitudine diatrofica verso la prole, per il medico spagnolo l’uomo è un essere diatrofico. Da parte sua, l'autore del volume afferma la plausibilità di un'etica della diatrofia, che presenta delle assonanze con la care ethics del tardo Novecento. In effetti, la diatrofia cura con amore e attenzione l’essere umano nell’età evolutiva. La carenza o l'anomalia di questa attitudine parentale – ovvero la “lacerazione” della urdimbre – possono compromettere lo sviluppo psicobiologico dell'essere umano.  
Si può affermare, pertanto, che la riflessione di Juan Rof Carballo sollecita la filosofia a scandagliare il senso e le espressioni della tenerezza nella vita umana.  

Indice

Introduzione

Cap. I       L'itinerario intellettuale di un medico umanista

Cap. II     Il significato psicobiologico e culturale della urdimbre

Cap. III    Proprietà e funzioni della urdimbre primaria

Cap. IV   Il contesto relazionale, dalla età edipica alla giovinezza

Cap.  V    Il senso e le espressioni della tenerezza

Cap. VI    Le lacerazioni della urdimbre, tra letteratura e realtà

Cap. VII   La urdimbre e il «cammino verso l'etica»

Conclusioni

Bibliografia

Indice dei nomi

Nunzio BOMBACI, Juan Rof Carballo tra medicina e antropologia filosofica, Morcelliana, Brescia 2015, pp. 272, Euro 22,00.

inAteneo

InATENEO