Home Primo piano CULTLAB: le STARTUP ammesse

CULTLAB: le STARTUP ammesse

CultLab – Spin off di impresa culturale
La Commissione per la valutazione dei progetti presentati al bando di CultLab-Spin off di impresa culturale, che si è chiuso in data 12 marzo, ha concluso i propri lavori. Dei 49 progetti presentati, provenienti  da tutto il territorio regionale, 31 sono risultati ammissibili alla valutazione. Di questi ben 16 sono i progetti imprenditoriali ritenuti meritevoli di partecipare alle attività di incubazione.

Queste le 16 startup selezionate:

  • Un paese cento storie
  • Nerto. Tutte le alternative al rimanere in casa 
  • Happennines 
  • Toc. Territorial Open Culture 
  • Emmecci. Viaggio nella terra di Matteo Ricci 
  • Verde spesa 
  • Goodmoon. Ristoteatro 
  • Crea il tuo eco 
  • Soul shape 
  • Site specific 
  • Teatro a martello 
  • K sound 
  • Studio Light Box 
  • Cread 
  • Polimates 
  • Piceno Express 

 

Venerdì 27 marzo avrà inizio presso l’Abbazia di Fiastra (MC) la fase di incubazione delle start-up selezionate, che saranno assistite dagli esperti di CULTLAB nella definizione del progetto di impresa con un’attività di formazione mirata.

Il progetto offre infatti, alle imprese che sono state selezionate, 1) sia assistenza per la predisposizione di un più compiuto business plan, consulenza legale, di marketing e di cultura d’impresa, assistenza finanziaria, gestionale ed economica, 2) sia attività di formazione perchè le nuove imprese siano indirizzate ai criteri della sostenibilità e della responsabilità sociale, e sappiano valorizzare il patrimonio territoriale, 3) sia occasioni di incontro per la costruzione di sinergie tra di loro e con aziende leader del tessuto imprenditoriale marchigiano consolidato.

Le azioni di incubazione prevedono quindi azione formative comuni, di cui quattro residenziali e consulenze 'a chiamata'. Tutte le info sul sito www.cultlab.it

CultLab, incubatore pensato e progettato per assistere in maniera totalmente gratuita, appunto attraverso una selezione pubblica, la nascita di imprese culturali, creative e innovative delle Marche, è stato creato dalle Università di Macerata e Urbino e la Meccano spa (organismo di ricerca riconosciuto dal Ministero della ricerca scientifica e tecnologica). Il progetto è promosso e finanziato dai G.A.L. delle Marche (PSR 2007-2013 – Asse IV - Approccio LEADER – Misura 421 – Cooperazione in territoriale e trasnazionale) nel quadro del “Distretto Culturale Evoluto” della Regione Marche.

CultLab si avvale della collaborazione di imprese manifatturiere delle Marche: tra le quali Ariston, Eli edizioni, Elica, Guzzini, Loccioni, Pieralisi, e di istituzioni culturali tra le quali Amat, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, Fondazione Marche cinema multimedia, Symbola, Rossini Opera Festival, nonché della Fondazione Marche, già da tempo attiva nel sostegno delle start up innovative.

Il coordinamento del progetto è affidato a una task force composta da Giorgio Mangani, editore, project manager; Carla Danani (Università di Macerata); Giorgio Calcagnini e Germana Giombini (Università di Urbino); Letizia Urbani (Meccano spa), responsabile organizzativo; Alessandra Panzini (imprenditrice culturale), consulente per la comunicazione.

La commissione selezionatrice è stata composta, oltre che dalla task force di progetto, anche da Vittorio Livi (titolare della FIAM di Tavullia), Maurizio Dellabella (BPA Gruppo Ubi Banca), Riccado Maderloni (in rappresentanza dei GAL Marche), Simona Teoldi (Regione Marche).

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.cultlab.it.

I primi due incontri di formazione comuni, residenziali, sono specificatamente curati dal Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Macerata, e si tengono presso l'Abbadia di Fiastra.

Questo il programma (le lezioni saranno frontali e seminariali, cercando di attivare anche una modalità dialogica di confronto e scambio):

1)            27 marzo - venerdì pomeriggio

. Presentazione del corso residenziale e tavola rotonda "Lo sviluppo a traino culturale: il DCE Marche": Giorgio Mangani (project manager di Cultlab, editore) con Giorgio Calcagnini (docente di Analisi di scenario, Università di Urbino, resposabile scientifico di Cultlab), coordina Carla Danani (docente di Filosofia politica, Università di Macerata, responsabile scientifica di Cultlab)

. 2 ore di lezione Il patrimonio territoriale: valore e risorsa (dove siamo: storia, cultura, beni culturali del territorio marchigiano)  Roberto Perna (docente di Archeologia e storia dell'arte, Università di Macerata)

. 2 ore di lezione Responsabilità, dovere, libertà, felicità: tra etica ed economia. Luigi Alici (docente di Filosofia morale, Università di Macerata)

            ore 20 - 22 cena ed esperienze: incontro con Gabriele Gabrielli (Fondazione LavoroperlaPersona, già dirigente d'azienda)

             28 marzo - sabato mattina ore 9-13

. 2 ore di lezione Qui e nel mondo. Si fa presto a dire Cina....- Francesca Spigarelli (docente di Economia politica, Università di Macerata).

. 2 ore di lezione. Un mondo in movimento. La prospettiva interculturale - Carla Canullo (docente di Ermeneutica interculturale, Università di Macerata)

 
 2)             10 aprile - venerdì pomeriggio  ore 15-19

. 2 ore di lezione dialogata Pensare bene per agire bene: lo sviluppo sostenibile - Roberto Mancini (docente di Filosofia dello sviluppo sostenibile, Università di Macerata)

. 2 ore di Impresa culturale e comunicazione. Mara Cerquetti (docente di Gestione e organizzazione delle aziende culturali, Università di Macerata)

            cena e gioco di ruolo - a cura di Paola Nicolini (docente di Metodi e tecniche di analisi dei processi psicologici, Università di Macerata)

-            11 aprile - sabato mattina ore 15-19

2 ore di lezione . La responsabilità sociale dell'impresa: findamenti etici e pratiche applicative. Benedetta Giovanola (docente di Etica ed economia, Università di Macerata)

2 ore di lezione . Per continuare a innovare: psicologia del pensiero creativo - Ivana Bianchi (docente di Psicologia dei processi cognitivi, Università di Macerata)

 

 

 

 

inAteneo

InATENEO