Home Notizie Archivio Le nuove frontiere della comunicazione universitaria Obiettivi e sfide della comunicazione di Unimc

Obiettivi e sfide della comunicazione di Unimc

di Gianna Angelini1, Lucia D’Ambrosi2, Paola C.Papakristo3

La strategia comunicativa

Una tappa importante nell’affermazione del ruolo strategico della comunicazione nelle Università italiane sembra derivare dall’applicazione della legge 7 giugno 2000, n. 150, che disciplina le attività di informazione e comunicazione e interviene in modo esplicito nella definizione dei settori e delle professionalità da introdurre nelle amministrazioni. Tra le attività principali, sono considerate obbligatorie la realizzazione di piani di intervento e campagne di comunicazione, destinate a integrare e rendere più funzionali  le specifiche azioni di comunicazione.

Per rispondere a quest’imperativo e favorire il raggiungimento dei propri obiettivi strategici, l’Università di Macerata ha deciso di investire a livello comunicativo, nella costruzione (e conseguente condivisione) di una narrazione comune, che rafforzi il senso di appartenenza all’Istituzione e, contemporaneamente, abbia una sua forza e coerenza interna tale da rappresentare un riferimento imprescindibile per tutti gli Organismi predisposti operativamente alla Comunicazione. L’Ateneo maceratese, umanistico per tradizione e vocazione, pluralmente rappresentato da cinque Dipartimenti, viene a ricevere, in questo modo, un’identità rinnovata, ragionata e sviluppata, a partire dallo studio del panorama universitario attuale nazionale ed internazionale.

Un primo risultato importante è stato raggiunto con la campagna "Ci interessa ciò che ti fa muovere", classificata al secondo posto al concorso nazionale "L'efficacia della comunicazione universitaria" promosso dall'Aicun (Associazione italiana comunicatori d'Università). Obiettivo principale è stato quello di rafforzare l’identità rinnovata di Unimc, condensata nell’”umanesimo che innova” in un’ottica di forte internazionalizzazione e di costante attenzione ai servizi rivolti agli studenti.

Il Piano di Comunicazione

L’elaborazione di una identità d’Ateneo si riflette, in termini strategici, nella definizione e dotazione, da parte della stessa Università, di un Piano di Comunicazione e un complementare Manuale di Immagine. Due prodotti estremamente correlati fra di loro, volti a garantire un adeguato coordinamento delle diverse attività di informazione e comunicazione, a supporto della nuova identità visiva che l’Ateneo oggi assume. Un’università, dunque, che comunica e che intende investire nella comunicazione per fornire un’immagine di sé più integrata e omogenea, facilmente identificabile.

In questo senso, il Piano di comunicazione è da intendersi come un prodotto che va ad inserirsi all’interno di un’azione strategica più generale dell’Ateneo, volta non solo a potenziare i diversi canali informativi (online e offline), ma anche a sollecitare e sviluppare processi di cambiamento nell’istituzione universitaria secondo parametri di efficienza ed efficacia dei servizi offerti. Al piano si accompagna il Manuale di Immagine, uno strumento pratico che sintetizza le linee essenziali della nuova immagine dell'Ateneo e fornisce tutte le indicazioni alle strutture universitarie per una loro corretta applicazione nella produzione di materiali stampati e contenuti web.

 

1. Vicepresidente Tp - Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti, docente a contratto del Dipartimento di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali / Unimc

2. Delegata del Rettore alla Comunicazione di Ateneo

3. Sociologa, docente a contratto del Dipartimento di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali / Unimc

Prossimi eventi
InAteneo

InATENEO

Iscriviti