SCIENZE DELLA FORMAZIONE | BENI CULTURALI | TURISMO #iscrizioni2019

Un Dipartimento di eccellenza dell’Ateneo maceratese
18ottobre2018

Anche un viaggio lungo mille miglia comincia con un passo”, scrive il filosofo cinese Lao Tzu. Può trattarsi di un itinerario alla scoperta di luoghi mai visitati prima o dello sviluppo completo e armonico di una persona. In entrambi i casi, servono metodi e strumenti adeguati per affrontare il cammino nel modo migliore.

Questa è la missione del Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo: una struttura di eccellenza riconosciuta dal Miur, in grado di fornire una preparazione altamente professionale attraverso corsi universitari di primo, secondo e terzo livello per i futuri professionisti nel campo della scuola, dell'istruzione extra-scolastica e della formazione, così come della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo.

Il corso di laurea triennale in Scienze dell’educazione e della formazione è tra i migliori tre in Italia (Classifiche Censis 2019) e prepara alle professioni di educatore nei nidi, nei centri e servizi per l'infanzia, nei centri di aggregazione giovanile, nei servizi sociali, o di mediatore culturale, istruttore o tutor nei servizi di formazione continua. Per acquisire ulteriori competenze, la naturale prosecuzione è il corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche, che si articola in due curricula: Pedagogia e scienze umane, che privilegia lo studio della pedagogia applicata ai vari ambiti formativi, e Pedagogista della disabilità e della marginalità. Alla stessa area appartiene il corso a ciclo unico in Scienze della formazione primaria, a numero chiuso e della durata di 5 anni, che permette di conseguire un diploma abilitante all'insegnamento nella Scuola dell'infanzia e nella Scuola primaria.

A dare ulteriore respiro al Dipartimento è il percorso didattico-formativo e di ricerca che, in sintonia con gli orientamenti nazionali ed europei, tratta i settori dei beni culturali e del turismo come un comparto unitario, in grado di corrispondere alle attuali richieste formative e occupazionali.

Il corso di laurea triennale in Beni culturali e turismo propone un innovativo percorso didattico interdisciplinare capace di coniugare una formazione di base nel campo dei beni storico-artistici con un’adeguata preparazione nel campo socio-economico, gestionale e giuridico riferito allo sviluppo sostenibile dei territori. Il corso di laurea prepara alle professioni di agente di viaggio, archivista, catalogatore, collaboratore a progetti di scavo, direttore di albergo o ristorante, esperto in comunicazione, operatore all’interno di archivi e aree archeologiche, operatore museale e turistico, organizzatore di mostre ed eventi culturali.

Successivamente è possibile specializzarsi in uno dei due campi. Il corso magistrale in International Tourism and Destination Management, interamente in inglese, fornisce conoscenze e competenze avanzate per progettare un turismo sostenibile, orientato alla valorizzazione dei beni culturali, ambientali e territoriali ed per elaborare forme di comunicazione legate all'offerta turistica. Il corso in Management dei beni culturali prepara, invece, ad una carriera di dirigente o funzionario all’interno di istituti culturali pubblici e privati e in aziende operanti nel campo della gestione dei beni culturali.

Iscriversi ad uno dei corsi attivati dal Dipartimento di Scienze della Formazione, dei beni culturali e del turismo ha cinque vantaggi:

1 - Forte è l’internazionalizzazione sia della didattica, mediante percorsi con doppio titolo, insegnamenti in lingua inglese e docenti stranieri. Lo stesso può dirsi anche per la ricerca.

2 - La stretta collaborazione con enti e imprese locali, nazionali e internazionali, offre agli studenti occasioni uniche di sperimentare sul campo quanto appreso nelle aule.

3 - Per venire incontro alle esigenze degli studenti lavoratori, sono stati incrementati gli insegnamenti offerti a distanza tramite e-learning

4 - Il Dipartimento si conferma punto di riferimento per i corsi di specializzazione per l’insegnamento e per il sostegno nelle scuole, per l'impegno sul versante della disabilità, con la formazione specifica di educatori e insegnanti.

5 - Per sostenere gli studenti nel processo di apprendimento vengono offerti anche corsi di azzeramento e corsi di supporto allo studio di specifiche discipline.

Ultimo aggiornamento9agosto2019
Dona il tuo 5 per mille
all’Università di Macerata
Destiniamo le risorse derivanti dal 5 x mille
al potenziamento dei programmi di ricerca
per sostenere i nostri migliori talenti
Come fare Apponi la tua firma nel riquadro
"Finanziamento della ricerca scientifica e della
Università" con questo codice fiscale
00177050432