Sostieni il progetto “Ricostruzione trasparente”

Una piattaforma online per raccogliere e monitorare i dati della ricostruzione dopo l'ondata di terremoti del centro Italia
Raccolta fondi

Raccolta fondi

L’Università di Macerata promuove il progetto “Ricostruzione trasparente”, una piattaforma online per raccogliere, monitorare e rendere facilmente consultabili i dati relativi alla ricostruzione del Centro Italia dopo i terremoti del 2016 e 2017. Il progetto, lanciato e curato dall’associazione onData, intende sviluppare e popolare una piattaforma digitale comunitaria che permetta a tutti di monitorare in modo semplice il flusso di denaro impiegato nella ricostruzione, potendo analizzare e rendere fruibili i dati aperti. L’associazione onData ha già realizzato Confiscati Bene, una piattaforma di monitoraggio sui beni confiscati alle mafie, che ha già ricevuto molti riconoscimenti ed è in via di sviluppo insieme a Libera e al Gruppo Abele, e collabora con ActionAid, che ha promosso e sperimentato strumenti simili nei contesti di ricostruzione in Emilia Romagna e a L’Aquila. "Ricostruzione Trasparente" sarà un sito web, accessibile da computer e da dispositivi mobili, aggiornato in tempo reale e dotato di filtri per evidenziare i dati di proprio interesse. Saranno raccolti i dati dagli Albi pretori dei comuni colpiti dal sisma, degli altri enti pubblici colpiti (tra cui  le Università) e incrociati con quelli che verranno pubblicati sul sito del Commissario per la Ricostruzione.

In questa fase, fino a metà febbraio, si stanno raccogliendo le donazioni per il sostegno del progetto, sul sito https://www.produzionidalbasso.com/project/ricostruzione-trasparente/: la cifra raccolta sarà impiegata per realizzare la piattaforma, estrarre i dati e costruire il motore di ricerca, realizzare una buona interfaccia grafica per rendere facile la consultazione dei dati, analizzare e interpretare i dati attraverso approfondimenti giornalistici pubblicati periodicamente e infine per mantenere e gestire la piattaforma stessa per almeno due anni. Si ritiene l’iniziativa lodevole e meritoria del sostegno da parte della comunità dell’Università di Macerata.

COME SOSTENERE IL PROGETTO

 

 

Questa pagina è stata aggiornata il 01/02/2017