L'Università di Macerata terza in Italia per gradimento degli studenti internazionali

E' il risultato dell'International Student Satisfaction Awards, realizzata analizzando le interviste e le opinioni di migliaia di studenti europei
International Student Satisfaction Award

International Student Satisfaction Award

L'Università di Macerata è il terzo ateneo italiano preferito dagli studenti internazionali dopo quelli di Bologna e Padova. E' il risultato dell'International Student Satisfaction Awards, classifica promossa dalla piattaforma online StudyPortals, finanziata dalla Commissione Europea e partner di Unicef. La graduatoria è stata realizzata analizzando le interviste e le opinioni di circa 17mila studenti europei. Per realizzare la graduatoria, a ogni studente è stato chiesto di raccontare la propria esperienza di studio all'estero, valutandola poi con un giudizio da uno a dieci. Dall'analisi dei dati è nato il report "Key influencers of international student satisfaction in Europe", che raccoglie criticità ed eccellenze della mobilità studentesca europea. Dal documento emergono anche le classifiche di gradimento degli atenei nei singoli paesi e quello maceratese risulta al terzo posto, dopo università ben più grandi come quelle di Bologna e Padova, riuscendo a ottenere il Certificate for Very Good International Student Satisfaction 2013 con una votazione media superiore a 8/10.

"E' un risultato che ci dà grande soddisfazione – commenta il rettore Luigi Lacchè – e che evidenzia il grande lavoro che stiamo portando avanti da tempo per il consolidamento della dimensione internazionale dell'Ateneo, che ha un programma Erasmus tra i migliori in Italia e una percentuale di studenti stranieri superiore alla media nazionale. Abbiamo avviato esperienze importanti sia sul piano della ricerca, sia su quello della didattica, con l'attivazione di ben sette corsi di laurea dal respiro internazionale: uno interamente in inglese, frequentato, per più di due terzi, da giovani di Cina, India, Africa, Europa; e sei corsi di laurea che permettono di ottenere la doppia laurea valida in Italia e nei Paesi delle Università partner, ossia Spagna, Francia, Russia, Ucraina. Il nostro Ateneo sta diventando, sempre di più, anche un punto di riferimento per i rapporti con la Cina, grazie all'Istituto Confucio, istituito ormai da due anni in collaborazione con la prestigiosa Normal University di Pechino, sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione cinese; e il recente China Center. Tutto questo per dire che il processo è in atto, che possiamo fare di più come sistema-paese, che l’internazionalizzazione fa bene alle nostre Università, ai nostri studenti, al nostro territorio".

ReportStudyPortals è la piattaforma europea per la scelta dello studio partita come spin-off di associazioni studentesche europee per informare gli studenti sulle tante opportunità di studio internazionali.

 

Scarica il report

Questa pagina è stata aggiornata il 05/11/2013