Lauree a titolo multiplo italo-francese in Giurisprudenza

Pubblicati i bandi di selezione. Scadenza: 10 novembre 2017
Laurea a titolo multiplo italo francese

Laurea a titolo multiplo italo francese

Il Dipartimento di Giurisprudenza ha avviato due percorsi di studio in diritto italiano e diritto francese della durata di cinque anni che si svolgeranno sia in Francia sia in Italia.

Percorso di formazione giuridica italo-francese a titolo multiplo con la Faco di Parigi /Francia

La Faculté Libre de Droit et d’Economie et de Gestion – (Faco) di Parigi è una struttura privata di studi superiori creata nel 1968, situata nel cuore di Parigi, che propone da oltre 48 anni percorsi di formazione in diritto e in economia e gestione. Il programma di studi si svolgerà in parte in Italia e in parte in Francia. Al termine, gli studenti potranno conseguire: il diploma francese della Faco di fine primo ciclo (diplôme de fin de premier cycle) equivalente a tre anni di studi e il diploma della Faco Maître es arts juridiques, (dopo la convalida del quarto anno di percorso, 240 ECTS), equivalente alla Maîtrise en Droit, rilasciati dalla FACO di Parigi e la Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, rilasciata dall’Università di Macerata.
VAI AL BANDO

Percorso di formazione giuridica italo-francese a titolo multiplo con l'università di Orléans/Francia

Lo scopo del corso comune di studi è la formazione di una figura professionale di elevata qualificazione altamente competente in diritto italiano e in diritto francese, capace di rispondere con successo alle sfide connesse all’integrazione europea e alla globalizzazione, che richiedono con intensità crescente l’internazionalizzazione degli studi giuridici. Il programma di studi si svolgerà in parte in Italia e in parte in Francia. Al termine, gli studenti potranno conseguire: il diploma francese di Licence - menzione Diritto e il diploma francese di Maîtrise - menzione Diritto, rilasciati dall’Università di Orléans; la Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, rilasciata dall’Università di Macerata.
VAI AL BANDO

Questa pagina è stata aggiornata il 26/07/2017