Aggiornato il piano di comunicazione di Unimc

Un documento utile di riflessione e monitoraggio dei risultati e di programmazione delle azioni di comunicazione
Piano di comunicazione

Piano di comunicazione

E' stato pubblicato l'aggiornamento 2017/2018 del Piano di Comunicazione – Linee guida e programmazione per l’Università di Macerata, consultabile sul sito www.unimc.it sotto la voce UNIMC COMUNICA.

Il trend positivo di questi ultimi anni in termini di iscrizioni e immatricolazioni, il consolidamento della formazione continua, la valorizzazione della ricerca e dell’internazionalizzazione confermano la reputazione dell’Università di Macerata come un Ateneo vivace e dinamico, in grado di valorizzare la sua storia e la sua tradizione nelle scienze umane e sociali, ma anche di saper guardare al futuro e immaginare nuovi e più innovativi percorsi formativi.
Fondamentale e strategica risulta l’attività di comunicazione istituzionale, nel suo duplice obiettivo di informare rispetto all’attività, ai servizi e al funzionamento dell’apparato universitario, ma anche di promuovere l’identità dell’Ateneo, gestendo efficacemente i rapporti con l’utenza esterna e interna. In tal senso, l’aggiornamento del Piano di comunicazione costituisce un documento utile di riflessione strategica e di monitoraggio dei risultati conseguiti e di programmazione delle successive azioni di comunicazione, in sinergia con le direttrici di sviluppo dell'Ateneo e le azioni operative per il loro conseguimento.
I dati sulla brand reputation dell’Università di Macerata confermano una valutazione soddisfacente nella promozione delle diverse attività di informazione e comunicazione e nell’attrattività dei diversi servizi didattici. Altresì il nuovo posizionamento dell’Ateneo appare efficacemente consolidarsi nella sua capacità distintiva di comunicare la tradizione, valorizzandone la sua “innovazione” umanistica.
La sfida per il futuro è quella di investire sui nuovi linguaggi e strumenti della contemporaneità, nella direzione di una progettualità sempre più inclusiva, aperta al dialogo e al confronto con i suoi diversi interlocutori e capace di valorizzare le partnership comunicative tra l’università, le agenzie educative, formative e il lavoro .

Questa pagina è stata aggiornata il 19/01/2018