Studenti delle zone colpite dal sisma: al "cuore" di UniMC

Esonero totale per chi risiede in abitazioni dichiarate inagibili
Esonero tasse

Esonero tasse

L'Università di Macerata concede anche per l'anno accademico 2017/2018, l’esonero totale dal versamento di tasse e contributi universitari a carico di studenti che risiedono (o la cui famiglia risiede) in abitazioni dichiarate inagibili, come conseguenza dei danni provocati dal terremoto. Per loro resta da versare soltanto: l’imposta di bollo, la tassa regionale ed eventuali contributi aggiuntivi per i servizi e-learning. Per cui:

  • gli studenti che si immatricolano per l’a.a. 2017/2018 devono presentare la richiesta corredata dalla documentazione di inagibilità. Lo stesso vale per chi si iscrive e, magari, lo scorso anno non ha beneficiato dell’esonero perché non era in possesso della documentazione necessaria.
  • a chi l’ha già ottenuto nell’a.a. 2016/2017 l’esonero sarà riconosciuto in automatico d'ufficio per l’anno accademico 17/18.
  • gli studenti che hanno già pagato la I rata, saranno rimborsati dietro presentazione di apposita richiesta.

Il provvedimento arriva a circa due mesi dall'avvio delle iscrizioni. “Abbiamo prima messo a punto il nuovo sistema generale di contribuzione studentesca con l’istituzione della No-tax Area fino a 15.000 euro di reddito Isee e la definizione delle altre fasce “ afferma il Rettore Francesco Adornato. “Ora interveniamo in modo specifico su questo tema dell’esonero per gli studenti che provengono dalle zone colpite dal sisma. E’un tema e, soprattutto, sono ragazzi e famiglie che ci stanno molto a “cuore”. Siamo, quindi, molto soddisfatti di aver trovato le risorse necessarie a finanziare questo provvedimento e poter essere di aiuto in una situazione di indubbia difficoltà”.

CONSULTA LA PROCEDURA

Questa pagina è stata aggiornata il 05/10/2017