Corso di storia e didattica della Shoah – Terza edizione

Università di Macerata, 16-17 ottobre 2014

Dettagli dell'evento

Quando

dal 16/10/2014 al 17/10/2014
ore --:--

Dove

Università di Macerata

Aggiungi l'evento al calendario

Rete Universitaria per il Giorno della Memoria


Come posso trasmettere alle generazioni del futuro la memoria della Shoah? E come posso farlo nel rispetto della sostanza storica, ma tenendo a distanza la retorica e la facile demagogia?
Infine: quali fra le molte iniziative possibili offrono i migliori benefici sul piano didattico e formativo?

Per rispondere a queste domande l’Università di Macerata istituisce giovedì 16 e venerdì 17 ottobre 2014 un Corso di Storia e didattica della Shoah.

In Italia la Memoria della Shoah rappresenta ormai un valore acquisito. Dall’anno 2000 tale valore è divulgato e protetto da una legge nazionale: è la legge che fra l’altro individua nel 27 gennaio il “Giorno della Memoria”, allo scopo di «ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati» (Legge 20 luglio 2000, n. 211, art. 1).

Il senso profondo della legge va ben oltre l’obbligo di ricordare il passato. Ricordare la Shoah e diffonderne la conoscenza significa, in termini più ampi, educare alla moderna cittadinanza europea attraverso la promozione di valori e sentimenti alla base della pacifica convivenza fra popoli, religioni ed etnie differenti, come la responsabilità individuale, la libertà democratica e la lotta al razzismo.

Anche al fine di agevolare la frequenza degli insegnanti, le lezioni sono ripartite in due blocchi di quattro ore ciascuno. Nel rispetto del Sabato ebraico, il primo blocco si tiene il pomeriggio di giovedì 16 ottobre 2014 all’Università di Macerata, il secondo blocco la mattina di venerdì 17 ottobre 2014 presso l’Aula didattica multimediale “Casa della Memoria” di Servigliano, in provincia di Fermo, e il Campo di Servigliano. Si svolgerà, la sera del 16 ottobre, uno spettacolo musicale-teatrale legato al tema della Shoah, da intendersi come parte integrante del corso di formazione.

La responsabilità scientifica e organizzativa del Corso è a cura della prof.ssa Clara Ferranti, la segreteria organizzativa della dott.ssa Eleonora Palmoni, la parte didattica dei professori Barbara Pojaghi, Andrea Rondini, Maria Paola Scialdone, Juri Meda e Donatella Giulietti, l’introduzione e la visita al Luogo della Memoria della dott.ssa Eleonora Palmoni.

destinatario sconosciutoLo spettacolo serale del 16 ottobre, “Destinatario sconosciuto”, è realizzato da Quelli che con la voce... Produzioni, condotto dagli artisti Luca Violini e Paolo Zannini.

Le lezioni sono principalmente rivolte a insegnanti di scuole secondarie di primo e di secondo grado, ma sono aperte anche a insegnanti di altro grado e a coloro i quali abbiano particolare interesse per il tema trattato. La partecipazione al Corso è gratuita. Viene garantito ai partecipanti il rilascio di un attestato individuale di frequenza e l’accredito di 2 CFU.

ISCRIZIONI

Ciascun partecipante è pregato di iscriversi utilizzando il modulo online (v. allegati in "Dettagli dell'evento") e di spedirlo, entro il 14 ottobre 2014, a mezzo e-mail e inviato alla dott.ssa Eleonora Palmoni, eleonorapalmoni@gmail.com.

DOVE DORMIRE

La notte compresa fra il 16 e il 17 ottobre, gli insegnanti che lo desiderino potranno dormire a un prezzo agevolato nelle strutture residenziali dell’Università di Macerata, salvo disponibilità delle strutture stesse, o presso gli Hotel convenzionati. I prezzi e i recapiti per l’eventuale prenotazione, a cura degli interessati, così come il programma e la locandina del Corso e la presentazione dello spettacolo, sono indicati negli allegati a destra.

Per ulteriori chiarimenti, è possibile contattare direttamente la segreteria organizzativa ai seguenti recapiti:

  • dott.ssa Eleonora Palmoni, 3890916225;
  • dott.ssa Giada Spadi, 3396213381;
  • dott.ssa Denise Grasselli, 3489760164;
  • prof.ssa Clara Ferranti, 07332584339.

 

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 16 OTTOBRE 2014
Dipartimento di Studi Umanistici / Aula Magna / C.so Garibaldi 20 / Macerata

14.30 Saluti delle autorità
Prof.ssa ROSA MARISA BORRACCINI
Presentazione del volume Figli della memoria

15.30 Prof. JURI MEDA
Insegnare per non dimenticare. Approcci pedagogici ed espedienti didattici
per parlare (correttamente) della Shoah a scuola

16.30 Prof.ssa BARBARA POJAGHI
Identità e relazioni ingroup/outgroup

17.30 Pausa caffè

18.00 Prof.ssa MARIA PAOLA SCIALDONE
Sopravvivere nella parola. La via esemplare di Gertrud Kolmar

19.00 Prof. ANDREA RONDINI
Raccontare la Shoah nel nuovo millennio: strategie del discorso e sperimentazioni testuali
nella narrativa internazionale contemporanea

20.30 Cena degustazione con prodotti tipici locali, a cura di COPAGRI/Hotel 77 di Tolentino
Dipartimento di Studi Umanistici / Aule de Balzac-Goethe / C.so Cavour 2 / Macerata

21.30 Spettacolo musicale-teatrale
Destinatario sconosciuto” a cura di Quelli che con la voce… Produzioni
con LUCA VIOLINI e PAOLO ZANNINI
Dipartimento di Studi Umanistici / Aula Shakespeare / C.so Cavour 2 / Macerata

VENERDÌ 17 OTTOBRE 2014
Aula Didattica Multimediale “Casa della Memoria” e Campo di Servigliano / Via Enrico Fermi / Servigliano (FM)

09.00 Saluti delle autorità

09.30 Dott.ssa ELEONORA PALMONI
Introduzione storica alla visita Il Campo di Servigliano

  • Visita guidata al Luogo della Memoria
  • Visita della Mostra Chi salva una vita salva il mondo intero. La Shoah, Israele e i Giusti fra le Nazioni

11.15 Pausa caffè

11.45 Prof.ssa DONATELLA GIULIETTI
La Shoah raccontata ai bambini. Esperienze di narrazione per un approccio motivato alla ricerca storico-didattica
con la presentazione del volume “Eri sul treno per Auschwitz?”. Strumenti per raccontare la Shoah ai bambini

13.30 Chiusura dei lavori e consegna degli attestati

Questa pagina è stata aggiornata il 08/11/2017