Unimc partecipa alle giornate in Argentina del Cuia

11/04/2016. All’Ateneo è affidata la direzione della Scuola Superiore in Patrimonio Culturale (Pacu) che il 20 aprile a Buenos Aires organizza una giornata dedicata agli studi italiani in Argentina e agli studi ispanoamericani in Italia

Anche quest’anno l’Università di Macerata partecipa alle Giornate in Argentina del Consorzio Interuniversitario Italiano per l'Argentina (Cuia) con un ruolo di rilievo. All’Ateneo è infatti nuovamente affidata la direzione della Scuola Superiore in Patrimonio Culturale (Pacu) che il 20 aprile, alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Buenos Aires, organizza una giornata dedicata agli studi italiani in Argentina e agli studi ispanoamericani in Italia, con la presenza di rappresentanti delle principali università argentine. La giornata, coordinata dalla direttrice della Scuola Amanda Salvioni, ha lo scopo di mettere a confronto le diverse prospettive teoriche e critiche con le quali le scienze umane, nei due paesi, hanno storicamente approfondito la conoscenza reciproca. E’ stato coinvolto anche il Centro interdipartimentale di studi italo americani dell’Università di Macerata costituito di recente. Il coordinatore Valerio De Angelis interverrà come responsabile del progetto di ricerca sul tema “Traduzioni e traducibilità della cultura italiana in Argentina e della cultura nord- e ispano-americana in Italia”, cofinanziato dal Cuia, attraverso la realizzazione di un workshop specifico.

Le Giornate Cuia 2016, sotto l’auspicio del progetto del Ministero degli Affari Esteri “Anno dell’Italia in America Latina 2015-2016”, vedranno l’Ateneo maceratese impegnato anche nelle sedi diplomatiche e istituzionali, in particolare nel tavolo tecnico con le autorità argentine per il rinnovo del protocollo d’intesa sulla mobilità dei dottorandi e per la promozione dell’accordo bilaterale sul doppio titolo di dottorato fra Italia e Argentina.

Cs. n. 041/2016

Questa pagina è stata aggiornata il 15/06/2016