Sopralluogo dei vigili del fuoco, Villa Cola giudicata agibile

09/09/2016.

I vigili del fuoco hanno effettuato oggi un sopralluogo a Villa Cola, sede dell’Istituto Confucio e della Scuola di Studi Superiori Giacomo Leopardi dell’Università di Macerata. Erano presenti anche il direttore dell’Istituto Giorgio Trentin e della scuola Angelo Ventrone.

Il parere dei vigili circa lo stato dell’edificio ha confermato quello già espresso dai tecnici dell’Ateneo e dall’ingegnere strutturalista che era stato chiamato all’indomani del terremoto: le lesioni riscontrate sono di piccola entità e non compromettono la stabilità e l’agibilità della villa. Non sono stati quindi rilevati problemi di pericolosità.

“Non potremmo mai, mai mettere a rischio, in qualsiasi modo, l’incolumità dei nostri studenti, dei nostri docenti, dei nostri impiegati e di tutti coloro che a vario titolo frequentano le sedi della nostra Università – sottolinea il rettore Luigi Lacchè -. Nessuna situazione è mai stata sottovalutata. Ai nostri tecnici abbiamo affiancato apposta un ingegnere strutturalista, proprio per avere un parere esperto e più approfondito relativamente ai casi più controversi. E’ in seguito alle nostre indagini, che abbiamo deciso di chiudere l’accesso all’Auditorium San Paolo, senza neanche aspettare il sopralluogo da parte delle autorità preposte. Il parere espresso oggi dai vigili del fuoco sullo stato di Villa Cola ci conforta ulteriormente. I nostri edifici hanno resistito bene alla scossa del 24 agosto. Visto che lo sciamo sismico non è ancora finito, comunque, continueremo a vigilare”.

Cs n. 113/2016


Questa pagina è stata aggiornata il 23/11/2016