Sicurezza informatica, esperti in convegno a Unimc

26/10/2016. L'iniziativa viene realizzata all’interno della campagna dell'Unione Europea per promuovere tra i cittadini la conoscenza delle minacce informatiche e dei metodi per contrastarle.

Il Dipartimento di Economia e Diritto dell’Università di Macerata organizza per venerdì 28 ottobre alle 14 un convegno sul tema “I molteplici profili della sicurezza”.

L'iniziativa viene realizzata all’interno dell'European Cyber Security Month (ECSM), una campagna dell'Unione Europea per promuovere tra i cittadini la conoscenza delle minacce informatiche e dei metodi per contrastarle. L'Ecsm è organizzato dall'agenzia europea Enisa con svariate attività in tutti i Paesi membri dell'UE da tenersi durante tutto il mese di ottobre (https://cybersecuritymonth.eu/).

Nel corso dei lavori verrà dapprima analizzato il cosiddetto lato oscuro della rete attraverso la presentazione di case study come quello del " Silk Road" e si simulerà un attacco informatico al fine di valutare la sicurezza di un sistema, di una rete e di una applicazione web mediante la realizzazione di Penetration Testing. Successivamente verranno analizzati gli aspetti connessi alla Digital Forensics che si sta insinuando sempre di più non solo in ambito investigativo e giudiziario, ma anche nella vita di tutti i giorni, trattando un caso specifico relativo all'Android Forensics, con particolare focus sul recupero dei record di messaggistica cancellati. Verranno presentate le modalità utilizzate per intercettare il traffico di un computer al fine di manipolarlo e infettarlo e quindi prendere il controllo remoto del sistema senza che il proprietario se ne accorga; contestualmente si affronterà il tema della certificazione della sicurezza delle connessioni che vengono stabilite attraverso internet. Si illustreranno, quindi, le tecniche e le problematiche alla base dei nuovi meccanismi di autenticazione e identificazione biometrica -  impronte digitali, volto, geometria della mano, iride, firma, voce - presentando degli accenni relativi al complesso rapporto tra biometria e privatezza. Il Comune di Macerata illustrerà il proprio approccio alla gestione della connettività delle scuole, che ha consentito di garantire un'efficiente gestione del traffico e la navigazione sicura per gli studenti con l’uso della rete Wan del Comune di 'livello 8', in grado di garantire sicurezza perimetrale e gestione unificata del traffico, verso una completa protezione anche dalle minacce interne. I lavori verranno conclusi dall'intervento della Polizia Postale e delle Comunicazioni Marche che illustrerà quali sono i reati più diffusi in rete, evidenziando i comportamenti a rischio degli utenti e suggerendo le più opportune misure per prevenirli.

Cs n. 151/2016

Questa pagina è stata aggiornata il 23/11/2016