Macerata School Festival, inaugurazione nel segno di Mario Lodi

16/09/2016. Taglio del nastro per la mostra dedicata all’importante figura dell’insegnante, pedagogista e scrittore, che rimarrà aperta fino al 9 ottobre.

Al via oggi il Macerata School Festival organizzato da Comune di Macerata, Università di Macerata e Museo della Scuola “Paolo e Ornella Ricca”. Il battesimo ufficiale si è svolto nel nome di Mario Lodi, maestro, scrittore, pedagogista, che ha segnato i momenti più alti di riflessione sulla pedagogia e sul mondo della scuola e dei bambini nell’Italia del dopo guerra. A lui sono stati dedicati una giornata di studio e una mostra che rimarrà aperta fino al 9 ottobre negli ex locali della Tipografia Operaia in via Gramsci, tutti i giorni feriali dalle 16 alle 19 e nei festivi anche la mattina dalle 9 alle 12. Entrambe le iniziative sono state organizzate in collaborazione con il Movimento di Cooperazione Educativa, di cui Mario Lodi è stato esponente di spicco, e “La casa delle arti e del gioco – Mario Lodi”.

Tutto il festival della scuola, “perno centrale di una comunità” come l’ha definita il sindaco Romano Carancini intervenendo al convegno di apertura nell’aula magna dell’ateneo, nasce come un “progetto di riflessione profonda su un modello didattico altissimo come quello di Mario Lodi – ha sottolineato l’assessore Stefania Monteverde – in un momento in cui la scuola sta vivendo un periodo molto complesso, tra le criticità prodotte dal terremoto e il periodo di riforme”. A portare i saluti anche il direttore del Dipartimento di Scienze della formazione, beni culturali e turismo Michele Corsi e il presidente del Mce Giancarlo Cavinato insieme al coordinatore regionale Mauro Annoni. Coordinati dalla direttrice del Museo della Scuola Anna Ascenzi, sono quindi intervenuti Francesco Tonucci del Cnr, Patrizia Magnoler e Juri Meda di Unimc, Cosetta Lodi, figlia di Mario, e Barbara Bertoletti della Casa delle arti e del gioco, presenti anche al taglio del nastro della mostra insieme al rettore Luigi Lacchè.

La mostra rende omaggio all’importante figura dell’insegnante, pedagogista e scrittore Mario Lodi (1922- 2014) e alla sua esperienza educativa e dei suoi ragazzi, avvenuta nelle scuole elementari di San Giovanni in Croce e del Vho di Piadena (Cremona) dal 1948 al 1978.

Le foto esposte ritraggono i luoghi, i volti e l’ambiente di una realtà scolastica che ha contribuito in modo significativo al rinnovamento della pedagogia italiana e internazionale, aprendo nuovi orizzonti alle pratiche di insegnamento. Si tratta di un percorso visivo che racconta l’attualità di una didattica attiva e la visione di una scuola basata su valori positivi come la solidarietà, la cooperazione e la collaborazione, in cui ciascun bambino può sviluppare le proprie attitudini e intelligenze, le proprie capacità espressive, creative e logiche. La mostra ci porta dritti all’eredità culturale e pedagogica di un grande maestro, con un messaggio di stimolo e di speranza per coloro che vogliono proseguire nel cammino tracciato. Le immagini esposte sono accompagnate da brevi interventi di Mario Lodi e dei suoi alunni (interviste, articoli, film, giornalini scolastici, relazioni di lavoro, lettere private), che danno voce e risalto a quella straordinaria quotidianità di pratica educativa esistente nella sua scuola.

A Corredo è a disposizione un bel catalogo (Ed. Casa delle Arti e del Gioco – Mario Lodi, Drizzona, 2016) con la grafica di “Orecchio acerbo” che ne riproduce tutti i pannelli con le immagini e i testi. Il volume è arricchito da dieci fotografie a piena pagina e contiene testi scritti dai curatori Cosetta Lodi, Francesco Tonucci e Barbara Bertoletti oltre a un’ampia bibliografia a cura di Enrico Platè.

Il Macerata School Festival prosegue da lunedì 26 al 30 settembre con la Settimana per le scuole, il 1° ottobre con la festa di San Remigio e dal 3 al 7 ottobre con la Settimana delle scuole: sono previsti laboratori e incontri per le scuole ma anche incontri con l’autore e tavole rotonde aperti a tutti, adulti e bambini. Spazio anche alle iniziative delle librerie aderenti al festival. Per informazioni e prenotazioni: www.macerataschoolfestival.it.

Cs n. 125/2016


Questa pagina è stata aggiornata il 23/11/2016