Dalla Norvegia si studia il modello Unimc

07/04/2016. Un gruppo di ricerca dell’Arctic University ha visitato l’Ateneo, apprezzando il connubio tra scienze umane e imprenditorialità.
Il rettore Luigi Lacchè con la delegazione norvegese

Il rettore Luigi Lacchè con la delegazione norvegese

In seguito alla collaborazione tra il professor Alessio Cavicchi dell’Università di Macerata e la professoressa Giovanna Bertella, visiting professor nel 2015, l’Ateneo maceratese ha ospitato il gruppo di ricerca e impresa Reu della Facoltà di economia e commercio dell’Università della Norvegia artica UiT. Il gruppo Reu si occupa del modo in cui le università concepiscono e mettono in pratica le idee cardine della cosiddetta Terza Missione, in primo luogo del rapporto tra accademia e industria e le conseguenze che tale rapporto può avere in termini di sostenibilità.

“La leader del gruppo, Elin M. Oftedal – racconta il rettore Luigi Lacchè - ha molto apprezzato come l’Università di Macerata riconosca un ruolo centrale in termini di imprenditorialità, innovazione e sostenibilità alle materie umanistiche e alle scienze sociali. Questo aspetto è di particolare valore per il gruppo, date le differenze contestuali dell’Università di provenienza (Nord Norvegia)”.

La delegazione ha anche visitato il Museo della Scuola, esempio di stretta collaborazione con la comunità locale per la promozione di attività culturali particolarmente significative. E’, inoltre, emerso come nel giro di pochi anni, la collaborazione tra Ateneo e territorio abbia fornito concrete opportunità per partecipare a bandi competitivi dell’Unione Europea e, quindi, per ottenere finanziamenti con ricadute economiche per il territorio. Infine i ricercatori norvegesi hanno potuto incontrare l’imprenditrice Maria Pia Castelli, dell’omonima azienda vitivinicola, e Roberto Ferretti, dell’azienda agrituristica La Scentella, due degli operatori appartenenti al Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea. Questa associazione negli ultimi anni sta portando un contributo reale alla promozione territoriale del Fermano, collaborando con studenti e docenti del nostro Ateneo, attraverso alcuni progetti europei coordinati da Alessio Cavicchi. Il prossimo progetto è la realizzazione di una competizione a cui parteciperanno studenti provenienti da sette università europee sul tema del “Place Branding and Mediterranean Diet”, dal 3 all’8 maggio nella provincia di Fermo.

Cs. n. 039/2016

Questa pagina è stata aggiornata il 15/06/2016