Cina, sostegno dell’ambasciata italiana per la riqualificazione di Villa Lauri

09/12/2016. Firmato a Pechino l’accordo con l’Istituto per l’amministrazione cinese nel segno di Padre Matteo Ricci. La prof. Spigarelli invitata a far parte di un organismo di orientamento strategico dell’ambasciata italiana. Grande interesse per il progetto del museo dedicato al gesuita maceratese.
La delegazione Unimc in Cina

La delegazione Unimc in Cina

Firmato l’accordo tra l’Università di Macerata e l’Istituto per l’Amministrazione di Pechino (Beijing Administration Institute), ovvero l’Istituto deputato alla formazione continua dei funzionari della pubblica amministrazione cinese. La delegazione maceratese in Cina in questi giorni - guidata dal rettore Francesco Adornato e composta dal presidente dell’Istituto Confucio Luigi Lacchè, dai direttori Giorgio Trentin e Yan Chunyou, dalla direttrice del China Center Francesca Spigarelli - ha reso la visita che l’Istituto di Pechino aveva fatto a Macerata solo due settimane fa. In quell’occasione si erano discussi i termini per una fattiva collaborazione. Ora, a Pechino, l’accordo è stato firmato e sono stati individuati i primi ambiti d’intervento: scambio di docenti e di studenti, studi dedicati a Padre Matteo Ricci. E’ proprio nella sede dell’Istituto di Pechino ad essere ospitato il cimitero dei gesuiti che hanno vissuto in Cina e, in particolare, la tomba del gesuita maceratese. “Questo accordo acquista anche un rilevante valore simbolico – ha rimarcato il rettore Adornato - in quanto unisce l’Università della città natale di Ricci all’Accademia cinese dove lo stesso riposa da alcuni secoli”.

La delegazione maceratese è stata poi ricevuta a colazione dall’ambasciatore d’Italia presso la Repubblica popolare cinese, Ettore Sequi. “E’ stato un incontro molto cordiale ed estremamente positivo – racconta Lacchè -. L’ambasciatore Sequi conosceva già le attività dell’Ateneo maceratese, dell’Istituto Confucio e del China Center. La professoressa Spigarelli è stata invitata a far parte di un organismo di orientamento strategico dell’ambasciata e l’ambasciatore ha posto l’accento sull’importanza di padre Matteo Ricci per i cinesi. A tal proposito ha espresso il più ampio sostegno per il progetto di recupero di Villa Lauri, che inizierà nella primavera del 2017, con particolare riguardo all’idea di dedicare un museo al grande gesuita maceratese”.

La missione cinese della delegazione dell’Università proseguirà nei prossimi giorni a Kunming, nel sud della Cina, dive prenderà parte all’undicesima Conferenza mondiale degli Istituti Confucio.

Cs n. 187/2016


Questa pagina è stata aggiornata il 12/12/2016