Unimc sul podio dei piccoli Atenei

24/07/2015. L’Università di Macerata è prima nelle Marche per internazionalizzazione, con ben nove lauree su tredici nelle top ten nazionali

Dopo il lusinghiero 11° posto nella classifica nazionale del Sole 24 Ore, anche il Censis premia l’Università di Macerata collocandola al secondo posto tra i piccoli atenei italiani e, in generale, al di sopra di grandi atenei di prestigio come Padova, Parma e Firenze. L’istituto ha redatto l’annuale graduatoria per la “Grande guida Università” di Repubblica che uscirà lunedì, ma i dati sono già stati resi noti oggi. I parametri presi in considerazione riguardano i servizi, le borse di studio e altri interventi a sostegno del diritto allo studio, le strutture, il web e i social media, l’internazionalizzazione.

“Dalle nostre parti si dice che piccolo è bello, in genere riferendosi alle aziende, ma la stessa considerazione vale nell’ambito della formazione – commenta il rettore Luigi Lacchè -. Di fronte alla crisi generale del sistema universitario, con un forte calo generalizzato delle iscrizioni e uno scoraggiante clima di sfiducia, il nostro ateneo ha reagito puntando sulla qualità dell’offerta formativa, attraverso una razionalizzazione dei corsi di laurea, la forte spinta all’internazionalizzazione e l’attivazione di nuovi indirizzi professionalizzanti. Penso, giusto per fare qualche esempio, alle novità di quest’anno: la laurea magistrale in Comunicazione e culture digitali, tarata sui continui progressi che si registrano in questo campo, o all’indirizzo in Consulente dei trasporti del corso in Scienze giuridiche applicate, incentrato su un fenomeno di crescente importanza con forti implicazioni anche sul piano giuridico.  Un’altra nostra stella polare è la cura dello studente, per il quale saranno attivati ulteriori servizi di tutorato a partire dal prossimo anno accademico. Queste scelte sono state ricompensate da un aumento generalizzato delle iscrizioni al primo anno e dall’ottimo giudizio dei laureati sui nostri corsi, come evidenziato nelle recenti classifiche nazionali”.

L’internazionalizzazione si conferma uno dei punti di forza di Unimc, sesta in Italia e prima nelle Marche per la mobilità degli studenti, l’alto numero di Atenei esteri convenzionati per l’Erasmus e per gli iscritti stranieri.

Sul fronte dell’offerta formativa, ancora una volta l’Ateneo mostra punte di eccellenza con il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, anche quest’anno primo in assoluto in Italia, e la laurea in Scienze dell’educazione e della formazione, seconda a livello nazionale. L'Istituto di ricerca, infatti, propone una classifica delle lauree triennali organizzata nelle 15 Aree disciplinari in cui sono state raccolte le 47 classi di laurea istituite dal Ministero dell'Università, mentre sono state classificate a parte le lauree a ciclo unico quinquennale. Raggruppate per famiglie omogenee, quindi, è più facile scoprire le eccellenze specifiche. Per Macerata, nelle top ten della loro categoria rientrano i corsi in Servizio sociale, Scienze dell’amministrazione, Scienze politiche, Scienze della comunicazione, Scienze del turismo – tutte al sesto posto – e quelli in Mediazione linguistica e Lingue e culture moderne, al nono. Ben nove di tredici corsi di laurea triennali e a ciclo unico sono, quindi, tra i migliori in assoluto in Italia.  Buoni i piazzamenti anche per tutti gli altri corsi.

Cs n. 076/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 29/07/2015