Unimc per la Giornata delle persone con disabilità

30/11/2015. Alla mattina i ragazzi con disabilità delle superiori potranno vivere un giorno da universitari accompagnati da studenti Unimc e scoprire i servizi su misura dell’Ateneo. Nel pomeriggio, confronto e testimonianze dal mondo del lavoro e della scuola con il convegno “Disabilità e percorsi di formazione: storie di inte(g)razione”.

In occasione della  Giornata internazionale delle persone con disabilità di giovedì 3 dicembre, l’Università di Macerata propone un doppio appuntamento.

Durante la mattina l’Ateneo apre le porte agli studenti con disabilità degli ultimi anni delle scuole superiori della provincia, per offrire loro una giornata di orientamento universitario. Saranno illustrati i servizi di supporto didattico e organizzativo messi a disposizione nel percorso di formazione e anche dopo la laurea; servizi, che si traducono in interventi mirati e personalizzati costruiti sulle reali esigenze del singolo studente. Per chi parteciperà è previsto l’affiancamento con un tutor, studente Unimc, che accompagnerà i ragazzi nelle sedi dei dipartimenti, in visita alla città e alla mensa universitaria per il pranzo, così da far vivere loro un giorno da universitario.

Nel pomeriggio, alle ore 16.30, in Aula Magna si terrà il convegno “Disabilità e percorsi di formazione: storie di inte(g)razione“. I lavori saranno aperti dal rettore Luigi Lacchè e dalla delegata alla disabilità Paola Nicolini. Si susseguiranno, quindi, alcune testimonianze relative al mondo del lavoro, della scuola e dell’università, grazie agli interventi di Consuelo Agnesi, architetto, Lidia Massari, insegnante di scuola superiore, e Veronica Piccioni, laureata Unimc. Prenderanno, poi, la parola Francesco Rocchetti, docente di scuola superiore e per l’integrazione scolastica; Cristina Formiconi, dottoranda Eureka all’interno dell’agenzia Jobmetoo; Carla Bufalini e Lucia Compagnoni del servizio disabilità e Dsa dell’Ateneo. Per concludere, sarà presentato il video “All Inclusive: storie di inte(g)razione”.

Cs. n. 134/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 11/01/2016