Unimc e Camera di commercio insieme per la formazione imprenditoriale di universitari e studenti delle superiori

15/06/2015.
Giuliano Bianchini, Luigi Lacchè e Mauro Giustozzi

Giuliano Bianchini, Luigi Lacchè e Mauro Giustozzi

Università e Camera di commercio di Macerata uniscono le forze per offrire un percorso formativo e professionalizzante agli universitari e agli studenti delle superiori. La convenzione è stata firmata questa mattina dal rettore Luigi Lacchè e dal presidente della Camera di commercio Giuliano Bianchi.

Già da alcuni anni entrambi gli enti hanno portato avanti iniziative simili. La Camera di commercio, nell’ambito del progetto “Alternanza scuola-lavoro” - che in questi anni ha permesso a circa 18 mila ragazzi della scuole superiori di svolgere uno stage all’interno di aziende o pubbliche amministrazioni - offriva anche il corso “Progetta il tuo futuro”, dove i partecipanti potevano lavorare su idee imprenditoriali con una fattività reale. Da due anni, invece, l’Ateneo maceratese organizza un laboratorio sulla creatività e l’innovazione – Luci – rivolto ai neolaureati, ai dottorandi e agli iscritti delle lauree magistrali.

“Abbiamo deciso – ha spiegato il presidente Bianchi – di lavorare insieme per ottenere risultati migliori e per mettere a fattore comune esperienze maturate in settori diversi, ma con l’obiettivo unico di aiutare i nostri giovani”.

L’accordo prevede che sessanta studenti selezionati delle superiori partecipino a parte del percorso formativo del Luci, volto a dare strumenti e formazione per affrontare il mondo imprenditoriale, coadiuvati da tutor messi a disposizione dalla Camera di commercio.

“La nostra attività – ha sottolineato il rettore Lacchè -, che risulta abbastanza rivoluzionaria per un Ateneo come il nostro che non aveva mai guardato a questi temi in modo sistematico, incontra sempre maggiore interesse da parte dei nostri studenti. Dal Luci sono uscite alcune idee di impresa che hanno vinto competizioni e ottenuto fondi. E proprio l’esperienza di questo laboratorio ci ha mostrato che mettere insieme i ragazzi delle superiori, in particolare quelli degli istituti tecnici, con economisti, giuristi ed umanisti crea un legame molto fecondo”.

Per favorire e incoraggiare lo spirito imprenditoriale dei giovani, l’Ateneo aprirà a settembre anche alcuni spazi al centro di Macerata che fungeranno da stazioni di lavoro e da mini incubatori di impresa.

Cs n. 067/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 04/09/2015