Unimc a Bruxelles per il via ufficiale del progetto europeo su anziani, urbanizzazione e green economy

11/03/2015. L’incontro si è tenuto alla presenza di rappresentanti della Commissione Europea e dei nove partners internazionali del progetto
Il team del progetto Grage

Il team del progetto Grage

E' ufficialmente iniziato il progetto europeo “Grage - Grey and green in Europe: elderly living in urban areas“(Grigio e verde in Europa: anziani che vivono in aree urbane), messo in campo dall’Università di Macerata e finanziato per oltre 800 mila euro all'interno del programma Horizon 2020. Si è tenuto a Bruxelles il kick - off meeting, ossia l'incontro di avvio tra i rappresentanti dei dieci partner che nei prossimi 48 mesi daranno vita ad uno studio interdisciplinare sulla sfida all’invecchiamento e allo sviluppo sostenibile delle aree urbane. La delegazione dell’Università di Macerata, guidata dalla prof.ssa Francesca Spigarelli, ha potuto illustrare nel dettaglio l’ambizioso progetto e pianificarne lo sviluppo futuro, alla presenza anche dei delegati della Commissione Europea.

Per l'occasione è stato anche presentato il sito web del progetto, www.grageproject.eu, rigorosamente “made in Marche”, in quanto realizzato grazie al connubio che l’Università maceratese ha con l’istituto Isis di Castelfidardo. I ragazzi della scuola superiore, infatti, hanno lavorato grazie all’alternanza scuola lavoro alla realizzazione della piattaforma internet.

I focus principali della ricerca vanno dallo studio delle politiche adottate dai diversi Stati Membri in tema di invecchiamento attivo, ad analisi sociali, normative, economiche, tecnologiche connesse a diversi aspetti dell'active ageing in ambito urbano. Tra questi: l’urbanizzazione green, la sostenibilità alimentare, l’analisi comportamentale degli anziani nelle città. Tutti aspetti strettamente correlati all’imminente EXPO di Milano.

Nei prossimi quattro anni, ricercatori appartenenti alle istituzioni accademiche (University of Oulu, Utrecht University, Ulster University, University of Macerata, Taras University of Kyiv) e non accademiche (Militos Consulting, Waag Society, EQI, Ifuplan, City of Oulu) aderenti al progetto avranno la possibilità di sviluppare attività di ricerca ed iniziative di disseminazione connesse ai temi del progetto. Si ricorda, infatti, che GRAGE è un progetto finanziato dalla Commissione europea in seno al prestigioso programma quadro per la ricerca "Horizon 2020". In particolare, rientra tra le azioni Marie Sklodovska Curie - RISE - Reaserch Innovation Staff Exchange - in cui la collaborazione tra Università ed Imprese, attraverso lo scambio reciproco di staff, emerge come valore predominante. Internazionalizzazione, interdisciplinarietà ed esperienze intersettoriali saranno valorizzate a beneficio sia dei ricercatori coinvolti, ma soprattutto dei territori di riferimento (imprese, cittadini, istituzioni)

Cs n. 024/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 19/03/2015