Un minuto di silenzio per la strage di Parigi

16/11/2015. Il rettore Luigi Lacchè rilancia il messaggio della Crui: “La terribile strage perpetrata a Parigi da militanti dell’Isis ci ha sconvolti, ma non ci lascia impietriti. Al contrario. Diciamo immediatamente e con forza: Questo non può essere Islam”.

Oggi, lunedì 16 novembre alle 12 anche all’Università di Macerata come in tutte le università italiane si osserverà un minuto di silenzio in segno di fratellanza e di lutto verso le vittime della strage di Parigi. Il rettore Luigi Lacchè ha condiviso con tutte le componenti dell’Ateneo – studenti, docenti e personale tecnico amministrativo - il messaggio lanciato dalla Conferenza dei Rettori: “Questo silenzio sarà la voce della nostra condanna e della nostra determinazione a non farci intimorire – è scritto nella nota della Crui -. La terribile strage perpetrata a Parigi da militanti dell’Isis ci ha sconvolti, ma non ci lascia impietriti. Al contrario. Diciamo immediatamente e con forza: “Questo non può essere Islam”. Come rettori delle università italiane siamo custodi di un’impresa umana, quella del sapere, che è per natura pacifica e tollerante. Come studiosi conosciamo l’inestimabile contributo dato a questa impresa universale da Paesi e culture di tradizione islamica. Respingeremo sempre il tentativo di chiunque di chiamare un dio o un’intera civiltà a complice di azioni assassine, proditorie, spietate come quella del 13 novembre. Sapremo difendere in ogni modo questo principio e le comunità che lo condividono”.

Cs. n. 129/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 11/01/2016