Quasi cinquecento ragazzi alla scoperta di Unimc

28/08/2015. Ancora un record di presenze al secondo Open Day dell’Università di Macerata.
L'Infopoint durante l'Open day

L'Infopoint durante l'Open day

Quasi cinquecento ragazzi hanno partecipato al secondo Open Day organizzato dall’Università di Macerata, a fronte delle 185 iscrizioni pervenute. Secondo i dati definitivi, oltre 450 avevano preso parte a quello dello scorso 30 luglio.

In particolare l’affluenza nei cinque Dipartimenti, rilevata da docenti, tutor e impiegati coinvolti nelle attività di informazione e orientamento è stata  di 60 studenti nel Dipartimento di Economia e diritto; 120 nel Dipartimento di Giurisprudenza; 100 nel Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo; altri 60 nel Dipartimento di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali e 130 studenti nel Dipartimento di Studi Umanistici. Nel corso della mattinata molti dei partecipanti si sono rivolti al personale della Scuola di Studi superiori Giacomo Leopardi, presente all’Infopoint, per chiedere informazioni generali sulle possibilità offerte dalla Scuola di eccellenza, che alcuni hanno potuto anche visitare direttamente. Durante la giornata alcuni ragazzi hanno usufruito del servizio di consulenza orientativa, sostenendo un colloquio individuale con un esperto di orientamento in merito alla scelta del percorso universitario. Per quanto riguarda la provenienza geografica dei partecipanti – nella quasi totalità studenti delle scuole superiori, spesso accompagnati dai genitori – la maggior parte proveniva dalle regioni Marche e Abruzzo, ma non è mancata la presenza di studenti dalla Puglia, Umbria, Emilia Romagna e Lazio, nonché studenti stranieri.

Il prossimo appuntamento è per il 24 settembre, con la Giornata della matricola, momento di accoglienza per i nuovi iscritti ma anche ulteriore possibilità per gli indecisi di visitare l’ateneo e raccogliere informazioni.

“Il livello reputazionale del nostro Ateneo sta aumentando, di anno in anno – commenta il rettore Luigi Lacchè -, e ci auguriamo che il risultato delle immatricolazioni dell’anno scorso (+23%) possa trovare piena conferma nell’anno che sta per cominciare. Unimc è sempre più internazionale. Nell’a.a. 2015-16 attiveremo 10 lauree internazionali, e 3 di queste sono nuove. L’Istituto Confucio prosegue il suo cammino di sviluppo nel campo della lingua e della cultura cinese. L’offerta formativa complessiva viene consolidata con interventi mirati e professionalizzanti: pensiamo al nuovo corso in Consulente per i trasporti nell’ambito della laurea in Scienze giuridiche applicate (con sede a Jesi) o alla nuova laurea magistrale in Comunicazione e culture digitali.  L’Ateneo ha deciso di diminuire, nel suo complesso, la contribuzione studentesca, prevedendo inoltre, una misura incentivante  per gli over 40 che intendano, nella logica della formazione permanente, rafforzare il proprio bagaglio culturale e professionale: pagheranno solo 200 euro di tassazione”.

Cs n. 084/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 03/09/2015