Progetto AGE: l’Università di Macerata al Convegno internazionale di Vilnius

19/03/2015. Il progetto europeo AGE ha segnato i suoi passi conclusivi con il Convegno internazionale di Vilnius (Lituania) lo scorso 13 marzo 2015. Presentato il libro curato da Natascia Mattucci, “Remembering the Gulag. Images and Imagination.”, EUM, Macerata. Il volume è gratuitamente scaricabile online.
Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

“La capacità di comprendere un passato che si allontana, cercando di mettersi nei panni di chi ha vissuto quell’esperienza in prima persona, è il difficile sentiero da percorrere se vogliamo che gli eventi non ammutoliscano per sempre.”

Questa riflessione di Natascia Mattucci, professore associato presso l’Università di Macerata (Dipartimento di Scienze politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali) e coordinatrice scientifica del progetto AGE (Amnesia Gulag in Europa), costituisce il cardine degli articoli riportati nel volume appena pubblicato dal titolo “Remembering the Gulag. Images and Imagination.” (EUM, Macerata, 2015), di cui la docente è curatrice. Il libro, scaricabile gratuitamente dal sito EUM, è stato presentato a Vilnius, in Lituania, lo scorso 13 marzo, in occasione del Convegno internazionale previsto come passo conclusivo del progetto, alla presenza di Sua Eccellenza l’Ambasciatore Stefano Taliani De Marchio e di Asta Visminaite, responsabile del Punto nazionale di contatto Europa per i Cittadini in Lituania.

L’organizzazione dell’evento è stata affidata al Centro per le ricerche sul genocidio e la Resistenza in Lituania, partner del progetto AGE, che è intervenuto con il discorso di apertura della presidente Teresė Birutė Burauskaitė, diretta protagonista del movimento dissidente in Lituania negli anni Settanta, e con la relazione di Darius Juodis, uno dei maggiori esperti del movimento partigiano lituano. Il programma ha previsto inoltre gli interventi della prof.ssa Mattucci e di altri partner del progetto: l’Associazione di Bolzano BZ1999 (Costantino Di Sante e Lanfranco Di Genio), l’Istituto provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche e dell’età contemporanea di Ascoli Piceno (Gianluca Vagnarelli e Rita Forlini), l’Osservatorio di Genere di Macerata (Filippina Calafati), l’Istituto Alberghiero “Einstein-Nebbia” di Loreto, rappresentato da tre studenti (Roberta Cesaretti, Angela Mele, Lorenzo Candido). Estremamente coinvolgente il discorso del delegato del Ministro lituano per la Pubblica Istruzione e la Ricerca Rimantas Jokimaitis e di una giovane coinvolta in un progetto di recupero dei cimiteri lituani in Siberia. Maggiori informazioni sull’evento e sul progetto AGE (prog. n. 546614-EFC-1-2013-1-IT-EFC-REM, finanziato dal programma Europa per i cittadini)  sono disponibili nel portale dedicato: http://amnesiagulag.eu/

I contenuti di questo comunicato riflettono solo il punto di vista dell’autore. L’EACEA e la Commissione Europea non sono responsabili dell’utilizzo delle informazioni ivi indicate.

Cs n. 026/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 19/03/2015