La storia a Macerata. Macerata nella storia

06/05/2015. Giovedì e venerdì, convegno sui 50 anni di studi e ricerche storiche in Ateneo. Anche Giovanni Sabbatucci tra i relatori

In occasione del Cinquantenario della Facoltà di Lettere e Filosofia (ora Dipartimento di Studi Umanistici) gli storici fanno il punto sul cammino percorso in questo mezzo secolo per guardare avanti.

Cosa hanno significato ricerca e insegnamento delle discipline storiche all’interno della Facoltà nata nell'anno accademico 1964/5? Con relazioni, riflessioni e testimonianze, cercano di rispondere docenti e giovani ricercatori all’interno del convegno “La storia a Macerata. Macerata nella storia”, coprendo l'arco che si estende dalla storia greca alla storia del Novecento. Interverranno anche docenti non più attivi nell’Ateneo, che hanno contribuito alla crescita delle discipline storiche a Macerata: Giuseppe Avarucci, Michele Millozzi, A. Augusta Palombarini e, last but not least, (ultimo ma non da ultimo) Giovanni Sabbatucci.

Articolato in quattro sezioni distribuite su due mezze giornate, l'incontro avrà luogo giovedì 7 maggio, a partire dalle 15.30 e venerdì 8 maggio, dalle 9.30, nell'Aula Magna dell'Università.

Il titolo dell'incontro suggerisce una tesi che andrà discussa, ma che agli organizzatori è parsa del tutto plausibile: senza voler nulla togliere ai centri di studio non accademici - che tra l'altro hanno operato in contatto, di persone e di istituzioni, con l'Ateneo - e agli altri Dipartimenti, in questi cinquanta anni gli storici della Facoltà hanno fornito un apporto più che significativo alla coscienza culturale di una città, e quindi, al suo essere autenticamente nella Storia.

Questa pagina è stata aggiornata il 07/05/2015