Istituto Confucio, finanziamenti diretti dalla Cina per i licei classici di Macerata e Recanati

26/05/2015. Saranno attivate le prime due "classi Confucio" al Liceo classico-linguistico statale di Macerata e al Liceo Classico di Recanati.
Un momento della conferenza

Un momento della conferenza

Dopo aver avviato corsi di cinese all'interno di ormai oltre venti scuole secondarie di Marche, Abruzzo e Umbria, l’Istituto Confucio dell'Università di Macerata raggiunge un ulteriore importante traguardo nell'ambito della formazione grazie all’attivazione di due Classi Confucio.

Grazie all'opera dell'Istituto Confucio, le prime ad essere riconosciute ufficialmente dall'Hanban – la Direzione Nazionale per la diffusione della Lingua Cinese – sono il Liceo classico-linguistico statale "Giacomo Leopardi” di Macerata e il Liceo Classico “Giacomo Leopardi” di Recanati. Entrambe le scuole inaugureranno ufficialmente le classi giovedì 28 maggio, la mattina alle 9.30 il liceo di Macerata e il pomeriggio alle 17.00 quello di Recanati.

La nomina a "Classi Confucio" rappresenta uno status privilegiato che permetterà alle scuole di accedere a finanziamenti diretti da parte del Ministero dell'Istruzione cinese, sotto l'egida dell'Istituto Confucio maceratese.

"In questo modo si avvia un processo di formazione di altissima qualità con due tra i più prestigiosi istituti della provincia" ha commentato il rettore Luigi Lacchè, durante la presentazione del riconoscimento. "Si tratta di un traguardo fondamentale di un percorso che abbiamo iniziato tre anni fa – ha sottolineato il direttore dell'Istituto Confucio Giorgio Trentin affiancato dal codirettore Yan Chunyou -. Abbiamo portato l'insegnamento del cinese in 23 scuole a circa 1.100 studenti. Le classi Confucio potranno a loro volta interagire con il territorio e con altre scuole come portatrici di formazione".

L'incarico ufficiale è giunto a seguito di una selezione basata su parametri che hanno misurato l'esperienza nell’insegnamento delle lingue straniere dei licei e la loro affidabilità educativa in generale. Il liceo di Macerata, come ha ricordato la dirigente Annamaria Marcantonelli, è il primo nelle Marche ad avere il cinese come insegnamento curriculare e attiverà tre prime classi il prossimo anno arrivando a oltre 250 studenti di cinese. Al liceo di Recanati sono, invece, oltre 100 i ragazzi che hanno scelto questa lingua come attività extra curriculare, dimostrando una forte motivazione, come ha spiegato la dirigente Vittoria Michelini.

Con la "promozione" a classi Confucio, le scuole potranno rafforzare l’opera di diffusione della lingua e della cultura cinese supportate dall'Hanban di Pechino. Le lezioni di lingua cinese saranno affiancate da laboratori o conferenze di cultura, storia, arte e società cinese. Potranno, inoltre, essere avviate collaborazioni con scuole cinesi di pari ordine e grado e si potranno organizzare viaggi studio e stage linguistici o lavorativi in Cina.

Cs n. 061/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 26/05/2015