Il Consigliere di Stato che si fa poeta

10/11/2015. Mercoledì pomeriggio 11 novembre Giancarlo Montedoro, consigliere di Stato e attualmente consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali, presenta in Ateneo la sua raccolta di poesia “Dal Toro di Falaride”

Mercoledì 11 novembre Giancarlo Montedoro, Consigliere di Stato e attualmente Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali, sarà a Macerata nella meno usuale veste di poeta per presentare la raccolta delle sue composizioni “Dal Toro di Falaride. Poesie 1993–2013”, ATi editore. L’appuntamento è per le 16.30 nell’aula A di Filosofia (via Garibaldi, 20). Dopo i saluti del direttore del Dipartimento di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali Francesco Adornato e del direttore del master in Innovazione nella Pubblica Amministrazione Elisa Scotti, si svolgerà la presentazione a cura dell’autore stesso insieme ai docenti Camilla Miglio della Sapienza Università di Roma, Laura Melosi e Andrea Rondini dell’Università di Macerata. Eugenio Picozza al  pianoforte e Renato Riccardo Bonaccini al violino introdurranno con un commento musicale la lettura delle poesie a cura dell’attrice Maria Letizia Gorga.

Scrive Gianrico Carofiglio: “Nelle migliori poesie di Giancarlo Montedoro c’è spesso un interessante scarto di prospettiva. La narrazione poetica, che nella maggioranza dei casi è in una sorta di soggettiva carica di emozione amara, in alcuni passaggi – i più felici, a mio parere - cambia punto di vista, allarga il suo campo visivo. Il poetare, in questi casi, sembra farsi più speculativo nei toni ma diviene, paradossalmente , più compiuto nel disegno delle emozioni. Ecco, quando Giancarlo Montedoro raggiunge questo equilibrio fra apparente freddezza speculativa e scavo delle emozioni più intime e dolorose , offre a mio parere il meglio della sua ricerca poetica”.

Cs. n. 126/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 11/01/2016