Cantico dei Cantici, il poeta Andrea Ponso presenta una nuova traduzione

25/02/2015. Domani pomeriggio, giovedì 26 febbraio, alle 17.15 al Dipartimento di Studi umanistici dell'Università di Macerata
Andrea Ponso

Andrea Ponso

Domani pomeriggio, giovedì 26 febbraio, alle 17.15 al Dipartimento di Studi umanistici dell'Università di Macerata, sede di via Garibaldi, 20, Andrea Ponso, poeta e studioso dell'ebraico biblico, presenterà in anteprima una traduzione del Cantico dei Cantici, poema d'amore tra i più tradotti al mondo, che unisce bellezza e mistero. Molti quesiti ha da sempre suscitato questa opera, un poema fortemente erotico, eppure assunto sin dall'antichità nel canone dell'Antico Testamento. La nuova traduzione di Ponso uscirà per Il Saggiatore nel corso dell'anno.

L'evento – organizzato dal Dipartimento in collaborazione con la Biblioteca Statale di Macerata, le organizzazioni degli Studenti, Musicultura e la Scuola di Pedagogia e Comunicazione Musicale - è dedicato alla memoria del professor János Sándor Petőfi, figura di spicco nel campo della semiotica e docente di Unimc, scomparso due anni fa, senza essere riuscito a completare il suo definitivo saggio su "Shir-ha-Shirim" (titolo originale del Cantico).

Nato a Noventa Vicentina nel 1975, dopo studi letterari Andrea Ponso sta concludendo quelli teologico-liturgici. Si occupa di letteratura, teologia e traduzione dall'ebraico biblico e collabora come editor per alcune case editrici. Ha pubblicato testi di critica e poesia in varie riviste, mentre il suo ultimo libro, "I ferri del mestiere", è uscito per Lo Specchio Mondadori nel 2011.

Cs n. 019/2015

Questa pagina è stata aggiornata il 26/02/2015