Premio "L'Umanesimo che innova"

21/11/2014. Per gli studenti delle superiori. Domande di partecipazione entro il 3 dicembre

L’Università di Macerata, particolarmente sensibile all’integrazione degli studi umanistici e scientifici nell’era del 2.0, in collaborazione con il Laboratorio Umanistico per la Creatività e l’Innovazione, bandisce la prima edizione del premio "L'Umanesimo che innova".

Possono partecipare al bando tutti gli studenti che nell’anno scolastico 2014-2015 frequentano gli Istituti di scuola secondaria superiore, gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) e i corsi di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) che abbiano sede nella Regione Marche oppure con sede in altra regione italiana purché l’Istituto abbia svolto attività in collaborazione con l'Ateneo o sottoscritto con esso una specifica convenzione.

Gli studenti dovranno partecipare non come singoli, ma in rappresentanza dell’Istituto, guidati da un docente tutor.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate in due fasi: il draft di progetto e i dati generali entro il 3 dicembre e il progetto finale entro il 16 febbraio.

I progetti presentati dovranno riguardare lo sviluppo di applicazioni mobile, giochi virtuali o altri strumenti di apprendimento digitale incentrati sui seguenti temi: Giacomo Leopardi, la sua vita e le sue opere; lo Sferisterio, la sua struttura, storia e il suo attuale utilizzo; l’Abbadia di Fiastra, la sua collocazione, la sua storia e le attività ad essa correlate; Padre Matteo Ricci, la sua figura, il suo pensiero e la sua eredità culturale

Le borse-premio sono riconosciute agli Istituti scolastici di appartenenza dei gruppi vincitori, che le destineranno a favore dei ragazzi che hanno partecipato al concorso e saranno così ripartite: 2.000 euro al primo progetto classificato; 1.000 euro al secondo progetto classificato; 500 al terzo e al quarto.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito premioumanesimocheinnova.unimc.it.

Cs n. 139/2014

Questa pagina è stata aggiornata il 27/11/2014