L'istituto Confucio presenta il concerto della Rossini Saxophone Orchestra. Ingresso gratuito

11/12/2014. Venerdì, 12 dicembre, alle 17 all'Auditorium San Paolo. Per l'occasione, sarà presentato l'album nato dal concerto del 2013 per il vice ministro cinese Xu Lin e in occasione dei 200 anni dalla nascita di Adolphe Sax.
L'Orchestra Saxophone Rossini all'Istituto Confucio

L'Orchestra Saxophone Rossini all'Istituto Confucio

Da Astor Piazzolla a George Gershwin passando attraverso la musica tradizionale cinese: è un repertorio carico di suggestioni quello che sarà presentato dalla Rossini Saxophone Orchestra, in concerto domani pomeriggio – venerdì 12 dicembre –alle 17 all'Auditorium San Paolo, per la direzione di Alberto Domizi. L'ingresso è gratuito. L'iniziativa è organizzata dall'Istituto Confucio dell'Università di Macerata.

La formazione, formatasi nel 2000, raccoglie i migliori studenti del Conservatorio Statale Rossini di Pesaro e comprende tutti gli strumenti della famiglia dei sassofoni, dal sopranino al basso, e vanta un vasto repertorio che spazia dagli architettonici componimenti di Giovanni Gabrieli agli scanzonati ritmi dei ragtimes.

Per l'occasione, sarà presentato il compact disc “Tribute to Adolphe Sax”, un progetto musicale nato all’indomani del concerto tenuto dalla Rossini Saxophone Orchestra in occasione della visita del vice ministro cinese Xu Lin all’Istituto Confucio di Macerata nel giugno 2013. Il vivace apprezzamento dimostrato dal vice ministro per la formazione musicale e per il repertorio proposto ha offerto la prospettiva di scambi artistici e culturali con la Cina. Il felice incontro con l’importante rappresentante del governo della Repubblica Popolare Cinese, unito alla coincidenza delle Celebrazioni per il 200° anniversario della nascita di Adolphe Sax (1814-1894), inventore del Sassofono, ha suggerito l’idea di omaggiare la millenaria cultura della Cina attraverso la produzione discografica di un progetto incentrato sul dialogo artistico tra composizioni musicali della tradizione cinese, appositamente arrangiate per l’occasione, e il più tradizionale repertorio europeo ed americano per sassofono.

Nella foto, l'Orchestra Saxophone Rossini durante il concerto per il vice ministro Xu Lin, insieme al rettore Luigi Lacchè e al direttore dell'Istituto Confucio Giorgio Trentin

Cs n. 156/2014

Questa pagina è stata aggiornata il 12/12/2014