Le sculture di Francesco Roviello in mostra a Firenze

Cs n. 054 di lunedì 19.05.2014 / All'artista l'Università di Macerata ha dedicato un'esposizione e una monografia edita dalle Eum

E' stata inaugurata a Firenze nel Giardino del Museo Archeologico Nazionale la mostra "Sculture" di Francesco Roviello, artista e docente di tecnica del marmo, delle pietre e delle pietre dure all’Accademia di Belle Arti di Palermo, quindi di Macerata e, attualmente, di Firenze

L'esposizione è una replica - ampliata con le ultime creazioni - di quella organizzata dall'Università di Macerata nel 2010 e illustrata nel libro di Roberto Cresti “L’ombra di Tagete. Francesco Roviello. Opere 1979-2009”pubblicato dalle Eum, la casa editrice dell'Ateneo.

"Si tratta di una monografia – e non di un semplice catalogo di accompagnamento alla mostra – spiega la presidente delle Eum Rosa Marisa Borraccini - che documenta l’attività complessiva di Roviello e ne fornisce un inquadramento nel contesto delle principali correnti dell’arte italiana ed europea del Novecento, chiarendo la sua specificità formale e poetica attraverso una rigorosa documentazione cronologica. Lascio al lettore il piacere di scoprire la fascinazione dell’itinerario artistico di Francesco Roviello restituita con intensa partecipazione da Roberto Cresti e concludo sottolineando il valore scientifico e didattico dell’iniziativa che ha visto la collaborazione corale degli allievi, allora coinvolti nell’organizzazione della mostra e coronata nella monografia dalla conversazione con il Maestro della giovane studiosa Silvia Bartolini".

Questa pagina è stata aggiornata il 16/06/2014