Laureato in Scienze della comunicazione vince il contest della Gilette

COMUNICATO STAMPA N. 007/2014 DI GIOVEDI' 30 GENNAIO 2014
Rovero Impiglia, Mirko Tulli e Giacomo Cagnetti

Rovero Impiglia, Mirko Tulli e Giacomo Cagnetti

Dopo aver vinto il contest della Coca Cola,  Rovero Impiglia fa il bis con la Gilette firmando lo spot "The Jump"

Rovero Impiglia, laureato in Scienze della comunicazione a Macerata, e Giacomo Cagnetti, i due giovani video maker sanbenedettesi vincitori nel 2012 del contest mondiale indetto dalla Coca Cola, salgono di nuovo sul podio con “The Jump”. Questa volta è la Gillette a premiare i due registi marchigiani, tramite il portale per creativi “Zooppa”. Il concorso chiedeva di raccontare una storia sportiva quotidiana ed emozionante attraverso un storia originale, che invitasse a mantenere la calma e a dare il meglio di sé. Il titolo del concorso, infatti, era “Keep calm and give the best” e i partecipanti sono stati più di 170.

Interamente girato tra San Benedetto del Tronto e Grottammare, il corto racconta la storia di un giovane atleta metropolitano, interpretato da Mirko Tulli, che di fronte ad un nuovo apparentemente insormontabile ostacolo, ricorda quando, da piccolo, dovette affrontare il suo primo salto mortale. Il progetto è anche una collaborazione tra vari talenti internazionali: la musica è della pianista americana Kendra Springer, mentre la voce è dello speaker londinese Peter Taylor.

Nato in origine come cortometraggio per un altro concorso, il video, purtroppo, non era riuscito a vincere niente, ma ha riscosso un successo enorme in rete con oltre 30 mila visualizzazioni in meno di 12 mesi, spingendo gli autori a realizzare una versione più breve, come richiesto dalla Gillette.

“Il Salto – spiegano gli autori - vuole essere una metafora visiva di tutti quei grandi o piccoli ostacoli che dobbiamo superare nella vita. Spesso la paura ci può bloccare e a volte rimaniamo fermi piuttosto che provare a fare qualcosa di nuovo. Questo nuovo successo è stato per noi una nuova grande soddisfazione che ci ha dimostrato che bisogna sempre credere e sostenere fino alla fine le proprie idee, anche se talvolta può capitare di andare incontro a delusioni temporanee. Il successo che aveva avuto il video appena pubblicato su internet era stato talmente grande che eravamo sicuri della bellezza della nostra produzione e questa vittoria ci conferma nuovamente il valore del nostro lavoro".

Questa pagina è stata aggiornata il 31/01/2014