Incontro tra Università, Comune e Apm per il potenziamento dei parcheggi e dei trasporti a Vallebona

03/12/2014. L'Ateneo ha chiesto al Comune di regolamentare, anche attraverso una revisione della segnaletica, la sosta nella zona circostante l'edificio e di potenziare l'illuminazione pubblica.
Il polo Bertelli

Il polo Bertelli

Incontro al vertice tra Università, Comune e Apm per potenziare i servizi della sede di Vallebona. A seguito del considerevole aumento degli iscritti e delle conseguenti problematiche emerse per quanto riguarda i parcheggi e i trasporti nella zona, l'Università di Macerata ha convocato ieri una riunione a cui hanno partecipato il direttore generale Mauro Giustozzi, il direttore del Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo Michele Corsi, l'assessore comunale al bilancio e alla viabilità Marco Blunno, il direttore generale dell'Apm Stefano Cudini.

L'incontro, che si è svolto in un clima di collaborazione tra le parti, aveva l'obiettivo di esaminare tutte le possibili azioni di supporto in termini di servizi e logistica. In particolare, l'Ateneo ha chiesto al Comune di regolamentare, anche attraverso una revisione della segnaletica, la sosta nella zona circostante l'edificio - considerate, in particolare, giornate di alta affluenza, come quelle delle lauree - e di potenziare l'illuminazione pubblica. Si è, inoltre, ricordato che la sede di Vallebona è ancora sprovvista di un collegamento pedonale, richiesto da diverso tempo. E' stato preso in esame anche il servizio di trasporto pubblico, per il quale saranno studiate possibili misure di potenziamento e razionalizzazione.

"Avere cura dei nostri studenti è una nostra priorità – commenta il rettore Luigi Lacchè -. Per questo ci impegnano in ogni azione che possa migliorare la situazione, per loro e quindi per l’intera comunità. Abbiamo trovato nel Comune un interlocutore disponibile e attento. Solo attraverso la collaborazione di tutti gli enti è possibile rendere Macerata una vera città universitaria".

Cs n. 151/2014

Questa pagina è stata aggiornata il 04/12/2014