Il gioco da tavolo collaborativo firmato Unimc

Cs n. 028/2014 di venerdì 28.03.2014 / Premiati i vincitori del concorso Collabora-attiva-mente lanciato dall'Ateneo e dalla Clementoni
CollaborAttivaMente

CollaborAttivaMente

Si è svolta nell’Aula Magna dell'Università di Macerata  la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso Collabora-attiva-mente indetto dalla Clementoni e dall'Ateneo per l'ideazione di giochi collaborativi.

Erano presenti l’imprenditore Pier Paolo Clementoni, il eettore Luigi Lacchè, la delegata alle attività di Orientamento  Paola Nicolini e lo staff dell’Ufficio orientamento.

Il progetto vincitore “Atuttomondo”, è stato realizzato da  un gruppo di studenti universitari di Macerata e di Urbino: Samuele Bravi, Lucia Stacchio, Elisa Valentini, Giada Selva, Martina Berardi, Silvia Francucci Alessia Merli, Elia Ricotta, Matteo Narcisi, Edoardo Magnapane.

Obiettivo del concorso era proprio la progettazione di un gioco per bambini basato sulla collaborazione tra i partecipanti per realizzare la dinamica del gioco, incentrato sulla conoscenza e la scoperta delle diverse culture dei vari paesi del mondo. Viene così ribaltata la tradizionale dinamica competitiva a favore di un paradigma culturale nuovo, basato sulla cooperazione tra i partecipanti.

I vincitori sono stati premiati dal Rettore con la consegna di un buono di  mille euro, messo a disposizione dalla Clementoni, da utilizzare per l’acquisto di giochi o libri.

Il secondo progetto finalista, “Giromondo”, è stato presentato da un gruppo di studenti del Liceo Classico “O. Licini” di Ascoli Piceno, accompagnati per l’occasione dal prof. Carlo Bonelli – coordinatore del progetto – e dalla dirigente scolastica Agnese Ivana Sandrin, che hanno ringraziato l’Università di Macerata e la Clementoni per la preziosa opportunità.

Paola Nicolini e Pier Paolo Clementoni hanno espresso la loro soddisfazione per i lavori in concorso, evidenziando la serietà e l’entusiasmo con cui gli studenti hanno preso parte al progetto, sviluppando idee innovative e dimostrando un’ottima capacità di team building.

Il gioco vincitore verrà probabilmente realizzato e messo in commercio dall’Azienda Clementoni e parte del ricavato sarà devoluto all’ospedale Salesi di Ancona.

Questa pagina è stata aggiornata il 11/04/2014