Giovani sulla strada dell'impresa grazie al Luci

17/10/2014. L'Università di Macerata presenta lunedì la nuova edizione del Laboratorio umanistico per la creatività e l'innovazione. Un corso gratuito che ha già spinto diversi ragazzi verso l'autoimpreditorialità
I partecipanti della scorsa edizione

I partecipanti della scorsa edizione

Giovani avviati sulla strada dell'impresa grazie al Luci, il Laboratorio umanistico per la creatività e l'innovazione organizzato dall'Università di Macerata. Sono arrivati subito risultati concreti per i partecipanti alla prima edizione: uno studente, ha vinto il concorso GiovanIdee della Regione Marche con un progetto d’impresa ideato all’interno del Luci; una studentessa è stata selezionata da Unioncamere e Google per il progetto "Made in Italy: eccellenze in digitale"; un’altra potrà partecipare al corso Startap21 con il suo progetto d’impresa Luci; ben tre ragazzi, infine,  stanno partecipando al concorso eCapital con due progetti ideati all’interno del Laboratorio.

Lunedì 20 ottobre alle 11 nell’aula Magna dell’Ateneo (Dipartimento di Giurisprudenza, piazza della Libertà) verrà presentato il nuovo bando e le modalità per partecipare al Luci, un percorso formativo gratuito per stimolare i partecipanti sui temi della creatività, dell’innovazione e dell’auto imprenditorialità. Saranno presenti anche i partecipanti della precedente edizione che, attraverso la loro testimonianza, illustreranno quanto può essere utile e interessante un corso sull'auto imprenditorialità.

Nello scorso anno accademico, hanno presentato domanda 73 candidati; di questi hanno completato il percorso formativo ben 47 partecipanti, di cui 21 studenti, 13 laureati, 11 dottorandi e 2 dottori di ricerca. Il percorso formativo è stato caratterizzato da lezioni su temi quali il business plan, la natura giuridica delle start up e società collegate, testimonianze di imprenditori locali come Iginio Straffi della Rainbow, Adolfo Guzzini di iGuzzini, Enrico Loccioni del Gruppo Loccioni, Giorgio Poeta dell’omonima azienda agricola, Carlo Scheggia dell’agenzia Esserci Comunicazione, Moreno Moretti del portale “lemarcheholiday”, seminari di approfondimento e elaborazione di un’idea di ricerca applicata, presentata nel primo elevator pitch di ateneo.

"Il Laboratorio – commenta il rettore Luigi Lacchè - si pone come strumento strategico per promuovere ed incentivare la “terza missione” dell’ateneo, intesa come valorizzazione dei risultati di ricerca, produzione di beni pubblici nel campo sociale e culturale e diffusione della cultura d’impresa tra gli studenti".

Il bando di selezione scade il 31 ottobre. Per maggiori informazioni, consultare il sito www.unimc.it.

Cs n. 111/2014

Questa pagina è stata aggiornata il 22/10/2014