Diplomati gli studenti del Luci

Cs n. 026/2014 di giovedì 27.03.2014 / Grazie al Laboratorio umanistico, potrebbero trasformarsi in imprese due delle idee imprenditoriali presentate dagli studenti
Foto di gruppo

Foto di gruppo

Sono stati consegnati questa mattina i diplomi agli studenti del primo Laboratorio Umanistico per la creatività e l'innovazione attivato dall'Università di Macerata. Alla cerimonia erano presenti il rettore Luigi Lacchè, il vicepresidente di Confindustria Sandro Bertini, la coordinatrice del Laboratorio Francesca Spigarelli.

Ad arrivare al termine di questo innovativo percorso di studi, che ha permesso a studenti e laureati in materie umanistiche dell'Unimc di incontrare, grazie ad esperti e professionisti, il mondo delle aziende e di progettare un'idea imprenditoriale sono stati: Adornato Marialucia, Angeletti Maria Giulia, Barbabella Francesco, Bartolucci Claudia, Berardinelli Nicola, Biccari Armando, Boschi Giulia, Botticelli Sara, Bruschi Alessandro, Capriccioni Rossano, Carducci Catia, Carkaj Violeta, Coppari Paola, Corvatta Eleonora, Dabrowska Magda Maria, De Chiro Monica, De Stefano Francesco, Diomedi Stefano, Ferretti  Cristina, Fiorani Giacomo, Giampieri Letizia, Giustozzi Giorgia, Lanciani Elena, Lucaioli Alessandra, Maccarone Angela, Mantini Chiara, Mazzoli Davide, Moretti Marco, Morettini Agnese, Notarangelo Marilina, Pambianchi Andrea, Pennacchioni Adriana Celeste, Popa Mirela, Quarchioni Tania, Salvatelli Federico, Salvatelli Annalisa, Santandrea Ilaria, Seri Leonardo Maria, Shabaj Flora, Stampatori Marco, Tintino  Giorgio, Tirabassi Maria Laura, Trippetta  Andrea, Vaccarini Katiuscia, Vesprini Marco, Villani  Noemi, Wegrzecka Katarzyna Malgorzata.

Importante è stata anche la collaborazione con l'Isis Meucci di Castelfidardo, coinvolgendo, in particolare, gli studenti nella realizzazione di attività pratiche a sostegno del laboratorio. Nei prossimi giorni verrà firmato l'accordo tra le due istituzioni.

Vista la qualità dei progetti presentati dai ragazzi, due sono stati selezionati dall'Ateneo, che li supporterà per trasformarli in una vera impresa attraverso strumenti come le start up.

Il Laboratorio ha riscontrato talmente successo che sarà riproposto anche per il prossimo anno accademico.

Questa pagina è stata aggiornata il 28/03/2014