Coinvolgeremo l'Ersu per ridefinire dal prossimo anno i parametri economici e di merito delle esenzioni dalle tasse

11/07/2014. La riformulazione del piano contributivo slitta all'a.a. 2015/2016 per poter studiare nuovi criteri condivisi a favore dei più bravi e meno abbienti.

Coniugare merito e condizioni economiche: sarà questo il principio ispiratore della riformulazione del sistema contributivo, che l'Università di Macerata vuole approfondire nei prossimi mesi in stretta sinergia con l'Ersu e con tutti i soggetti interessati e che, dunque, non potrà essere attuata prima dell'anno accademico 2015/2016. L'obiettivo è quello di rispondere sempre meglio al principio costituzionale secondo cui "i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi". L'importo massimo delle tasse, il più basso delle Marche, rimarrà invariato, ma saranno studiati nuovi parametri, che non riguarderanno chi si iscrive quest'anno, in modo da valorizzare l'impegno degli studenti provenienti dalle famiglie meno abbienti.

L'ipotesi di ridistribuire gli investimenti sul diritto allo studio a favore delle fasce di reddito più basse, discussa con il Consiglio degli studenti, non è stata condivisa da tutti i rappresentanti di quest'ultimo, sebbene l'amministrazione sia stata disponibile a valutare altre formulazioni, a saldo invariato, tanto che si è deciso di approfondire ulteriormente il ragionamento su questi criteri. La proposta unitaria presentata dalle liste studentesche non è stata accettata perché, secondo i calcoli, comportava un aumento dell'importo massimo delle tasse, che l'Ateneo non vuole attuare e che si sarebbe ripercosso anche sulle fasce medie oltre i 25 mila euro di Isee. La rimodulazione del sistema contributivo allo studio dell'Università di Macerata non comporterebbe, invece, nessun aumento delle tasse, ma solo una redistribuzione di quanto investito sul diritto allo studio a favore dei più bisognosi e meritevoli.

Cs n. 079

Questa pagina è stata aggiornata il 24/07/2014