Alle radici dell'Università

COMUNICATO STAMPA N. 119/2013 DI LUNEDI' 25 NOVEMBRE 2013 / Mercoledì un convegno nazionale ripercorrerà 150 anni di storia di Unimc e del sistema universitario italiano

Mercoledì 27 novembre alle 16 nell'Aula Magna dell’Università di Macerata si terrà il seminario "Gli atenei minori nel sistema d’istruzione superiore dell’Italia unita: il caso dell’Università di Macerata", al quale prenderanno parte alcuni tra i maggiori studiosi italiani di storia dell’istruzione superiore e delle università. Aperto dai saluti del rettore Luigi Lacchè e presieduto e introdotto dal prof. Gian Paolo Brizzi, dell’Università di Bologna, direttore del Centro Interuniversitario per la Storia delle Università Italiane (Cisui), il seminario vedrà gli interventi dei professori Floriana Colao dell’Università di Siena; Simonetta Polenghi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Mauro Moretti dell’Università per Stranieri di Siena; e Roberto Sani dell’Università di Macerata. Le conclusioni saranno affidate allo stesso rettore Lacchè.

Per l’occasione saranno presentate due recenti pubblicazioni che hanno per protagonista la storia recente dell’Ateneo maceratese: "L’Università di Macerata nell’Italia unita (1861-1966). Un secolo di storia dell’ateneo maceratese attraverso le relazioni inaugurali dei rettori e altre fonti archivistiche e a stampa, a cura di Luigiaurelio Pomante, edito da Eum, e "Per una storia delle università minori nell’Italia contemporanea. Il caso dello Studium Generale Maceratense tra Otto e Novecento" di Pomante.

Il primo dei due volumi "L’Università di Macerata nell’Italia unita", con il quale si inaugura la nuova serie della collana "Studia et Documenta Historiae Almi Studii Maceratensis" del Centro di studi e documentazione per la storia dell’Università di Macerata, pubblica per la prima volta le relazioni annuali presentate dai rettori dell’Ateneo maceratese in occasione delle solenni inaugurazioni del nuovo anno accademico durante il primo centenario dell’Italia unita (1879-1866). Preceduto da un’ampia e documentata ricostruzione della storia dell’Ateneo maceratese degli ultimi due secoli, il lavoro offre un significativo contributo all’approfondimento delle vicende dell’istruzione superiore e universitaria nell’Italia unita.

Attraverso l’utilizzo di una notevole messe di fonti archivistiche e a stampa, l’altro volume, "Per una storia delle università minori nell’Italia contemporanea. Il caso dello Studium Generale Maceratense tra Otto e Novecento", ripercorre gli sviluppi e le caratteristiche assunte, nell’Italia dell’Otto e del Novecento, dalle cosiddette "università minori", ovvero dai piccoli atenei di provincia sorti in larga misura nell’età moderna e destinati, dopo l’unificazione nazionale, a costituire una parte estremamente rilevante del sistema universitario della penisola, come anche una risorsa particolarmente significativa per la crescita culturale e civile, oltre che economica e politica, di tanti piccoli centri di provincia. Attraverso l’analisi delle peculiari vicissitudini dell’Ateneo maceratese, il volume fornisce un inedito spaccato della realtà universitaria italiana degli ultimi due secoli, nel cui ambito la dimensione nazionale e quella locale si saldano e contribuiscono a fornire un’originale rilettura dell’evoluzione dell’istruzione superiore nell’Italia contemporanea.

Il seminario di studi costituirà senza dubbio un’occasione per riflettere non solamente sulla peculiare evoluzione fatta registrare dall’Ateneo maceratese nei 150 anni che ci separano dall’unificazione nazionale, ma anche sulle radici storiche di talune problematiche che hanno contrassegnato la vicenda anche recente del sistema universitario italiano nel suo complesso.

Questa pagina è stata aggiornata il 04/12/2013