Unimc, insediato il nuovo Consiglio di Amministrazione

Al suo interno, anche due personalità del mondo imprenditoriale e professionale

Prima seduta oggi, venerdì 30 novembre, per il rinnovato Consiglio di Amministrazione dell'Università di Macerata per il triennio 2012-2015. Si è così concluso il processo di sviluppo della nuova governance, avviato con la ridefinizione dello Statuto sulla base della legge di riforma delle università, la cosiddetta legge Gelmini.
Il Cda è composto da quattro membri interni all'Ateneo scelti dal Senato Accademico; da due membri esterni scelti dal rettore, sentito il Senato accademico, tra personalità italiane e straniere con profili particolarmente rilevanti in ordine istituzionale, gestionale, scientifico e culturale, e da due rappresentati eletti dagli studenti, oltre che dal rettore Luigi Lacchè che lo presiede, dal prorettore Marisa Rosa Borraccini che partecipa senza diritto di voto, e dal direttore generale Mauro Giustozzi come segretario verbalizzante. Come rappresentanti interni sono stati, dunque, designati Elisabetta Croci Angelini, professore ordinario; Roberto Perna, ricercatore; Pier Giuseppe Rossi, professore ordinario: Giovanni Gison per il personale tecnico amministrativo. I rappresentanti esterni sono l'imprenditrice Maria Cristina Loccioni e l'avvocato Alessandro Lucchetti. I rappresentanti degli studenti sono Chiara Di Furia e Teresa Pia Augello.
Oltre a dare il benvenuto al nuovo Cda, il rettore ha colto l'occasione anche per salutare i consiglieri uscenti, compresi chi non è potuto essere presente oggi, e complimentarsi con loro per il lavoro svolto: i professori Massimo Montella, Carlo Pongetti, Ines Corti, Didia Lucarini e Andrea Raffaele Rondini; i ricercatori Gennaro Carotenuto, Clara Ferranti e Claudio Socci; i rappresentanti del personale tecnico amministrativo Maria Cristina Isidori e Giorgio Pasqualetti; i rappresentanti degli studenti Andrea Accattoli, Marina Gabrielli, Gentjan Preci, Emanuele Sorichetti e Andrea Tonnarelli; il sindaco Romano Carancini e il presidente della Provincia Antonio Pettinari.

Comunicato stampa n. 174/2012 di venerdì 30 novembre 2012

Questa pagina è stata aggiornata il 03/12/2012