Quasi 200 borse per tirocini all'estero

Confindustria, Unicam e Unimc festeggiano i giovani laureati del progetto Leonardo
Foto di gruppo per i partecipanti al Progetto Ecomotion

Foto di gruppo per i partecipanti al Progetto Ecomotion

Un'opportunità imperdibile per completare la propria formazione con un'esperienza lavorativa all'estero. E' quella offerta dai tirocini finanziati attraverso il Progetto Leonardo. Stamattina, nell'ambito del Career Day che si è svolto all'Abbadia di Fiastra, il presidente di Confindustria Marche Nando Ottavi, i rettori delle Università di Camerino e Macerata Flavio Corradini e Luigi Lacchè insieme al dirigente della Regione marche Mauro Terzoni hanno presentato gli ultimi due programmi, che hanno messo a disposizione quasi 200 borse di mobilità destinate a giovani laureati degli atenei marchigiani.

Il “Progetto Green Skills in motion – Ecomotion”, che si è da poco concluso, è nato da un accordo di partenariato tra Confindustria Marche, in qualità di capofila, e le Università di Camerino, Macerata, Ancona e Urbino, la Regione Marche, l'Umbria Training Center e l'Associazione Mediterraneo di Reggio Calabria ed è un’azione di mobilità Leonardo da Vinci nell’ambito del Programma di Apprendimento Permanente - LLP Lifelong Learning Programme.

Ecomotion ha finanziato 80 borse di mobilità a giovani laureati delle Università di Ancona, Camerino, Macerata e Urbino finalizzate a tirocini formativi all'estero in imprese del settore green economy. Lo stage ha dato ai partecipanti l’opportunità di mettere in pratica le conoscenze teoriche, lavorando in un’impresa all’estero. Le destinazioni scelte sono state le imprese di Gran Bretagna, Spagna, Germania, Grecia, Slovenia, Romania, Bulgaria.

Stamattina, a ritirare l’attestato di partecipazione al Progetto Ecomotion sono stati: Beatrice Achille (Unimc); Sara Aielli (Univpm); Laura Amadi (Univpm); Francesco Bianchi (Unicam); Massimiliano Bonifazi (Unimc); Matteo Castignani (Unimc); Enrico Crucianelli (Unimc); Ioana Veronica Drobota (Unimc); Silvia Duca (Uniurb); Claudia Fermani (Unimc); Jonathan Galli (Unicam); Nadia Galluccio (Uniurb); Elisa Giacomini (Uniurb); Chiara Gianfelici (Unimc); Mauro Guglielmi (Unibo); Cecilia Manarini (Univpm); Manuela Manocchi (Uniurb); Silvia Mazzotti (Uniurb); Vinicio Mucedola (Unicam); Claudia Olivieri (Unicam); Stefano Pavone (Univpm); Sonia Pettinari (Unicam); Alice Pizzichini (Unicam); Arta Preku (Unicam); Laura Raspelli (Unicam); Laura Salvucci (Univpm); Blerina Shkembi (Unicam); Marco Simonetti (Unicam); Daniele Tagnani (Uniurb); Tatiana Zito (Unimc).

Con il programma "Bio-skills in motion save the world – EARTH" saranno assegnate 117 borse di mobilità, finanziate nel quadro del Programma settoriale Leonardo da Vinci, per la realizzazione di tirocini formativi all’estero nel settore della Bio-Economy della durata di 12 settimane rivolti a laureati dell’Università di Camerino, Macerata, Ancona e Urbino. La graduatoria relativa alla prima selezione è già stata pubblicata. Per procedere alla seconda fase, i candidati hanno partecipato alla giornata di formazione in occasione del Career Day.

Comunicato stampa n. 151/2012 di giovedì 25 ottobre 2012

Questa pagina è stata aggiornata il 25/10/2012