L'Università di Macerata quinta in Italia per mobilità Erasmus

Ogni anno oltre 200 studenti Unimc negli Atenei esteri. E oggi festeggiato l'arrivo di 150 studenti stranieri.

L'Università di Macerata è la quinta in Italia tra gli Atenei statali – esclusi quelli per stranieri - per mobilità Erasmus, la prima in assoluto nella regione. E' quanto emerge dal "Rapporto annuale Erasmus" per l'anno accademico 2010/2011. Con l'1,9% di studenti vincitori di borse di studio per l'estero, l'Ateneo maceratese è nella rosa dei cinque Atenei che hanno l'internazionalizzazione del Dna, a un passo dal Politecnico di Milano (2%) e dalla Ca' Foscari di Venezia (2,1%) e di poco distante dalle prime posizioni, occupate dall'Università di Sassari e dall'Istituto Universitario di Architettura di Venezia, a pari merito con il 2,4%.

Nell'anno accademico in esame, sono stati 208 gli studenti in mobilità Erasmus, contro i 170 della Politecnica delle Marche, i 135 dell'Università di Urbino e i 76 dell'Università di Camerino.

I numeri sono in costante crescita fin dal 2006. Per il 2012/2013, gli studenti che risultano vincitori della borsa di studio sono 239 distribuiti in 86 Atenei europei. Di questi, circa il 70% sono donne, il 30% uomini. Tra le mete più gettonate, la Spagna con il 48%, la Germania con il 12%, il Belgio con il 7%, la Polonia con il 4%, seguiti da Austria, Grecia, Inghilterra, Svezia, Finlandia, Romania, Turchia, Malta. Oltre 356 sono le borse di studio messe a disposizione quest'anno dall'Università di Macerata a studenti e dottorandi che intendono trascorrere dai 3 ai 12 mesi in una delle 91 università europee partner dell’Ateneo. Lo studente Erasmus ha la possibilità di usufruire dei servizi offerti dall’università straniera, può svolgere gli esami previsti nel proprio piano di studio, le attività di stage o le ricerche per la tesi di laurea.

L'Università di Macerata non è da meno sul fronte dell'ospitalità. Proprio oggi è stato dato il benvenuto ufficiale agli studenti in ingresso nell’ambito del programma Erasmus e di accordi bilaterali. I ragazzi in arrivo sono oltre 150, provenienti principalmente dall’Europa, ma anche da Paesi extra europei come Turchia, Cina, India e Australia, per un totale di 14 nazionalità diverse.

"Questi risultati – commenta il rettore Luigi Lacchè – confermano che l'Università di Macerata offre ai ragazzi un ambiente di respiro internazionale e stimolante, dove è possibile conseguire una formazione completa e al passo con i tempi".

Gli studenti Erasmus in ingresso sono stati accolti dai direttori dei Centri rapporti internazionali di Università e Accademia, Uoldelul Chelati Dirar e Teresa Marasca, e dai delegati Erasmus dell’Università di Macerata. I ragazzi hanno potuto visitare la città accompagnati da guide professionali, nonché gustare uno dei loro primi aperitivi italiani al Bar Centrale in Piazza della Libertà, in compagnia degli studenti italiani dell’associazione MacErasmus.

Comunicato stampa n. 138/2012 di giovedì 04 ottobre 2012

Questa pagina è stata aggiornata il 08/10/2012